Borse europee accennano un sorriso in avvio

11 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La settimana si apre in tono positivo per le principali borse europee, sulle crescenti attese di un intervento della Federal Reserve a sostegno dell’economia ancora fragile dopo la delusione per le statistiche sul mercato del lavoro a stelle e strisce diffuse venerdì. Dal vertice dei sette grandi a Washington non sono giunte novità rilevanti sul fronte dei cambi, con l’assenza di una posizione comune su come fronteggiare le forti oscillazioni del mercato valutario, specialmente riguardo alla Cina che sembra continuare ad ignorare le richieste della comunità internazionale di rivalutare la propria moneta. Ieri, Zhou Xiaochuan, governatore della Banca Popolare Cinese, ha dichiarato che la Cina consentirà un ulteriore apprezzamento dello yuan a un ritmo lento, fino a quando lo sviluppo economico del Paese sarà ancora in pista e l’inflazione rimarrà relativamente bassa. Nella giornata odierna Wall Street tratterà a mezzo servizio per la festa del Columbus Day, che vedrà chiuso solo il mercato obbligazionario. Tra le statistiche in calendario c’è la produzione industriale italiana e il leading indicator dell’Ocse di agosto. Sul mercato dei cambi, il cross eur/usd sembra puntare dritto verso gli 1,40, accontentandosi al momento di 1,3981. Il dollaro si è spinto sui minimi da quindici anni contro lo yen nella seduta di venerdì per poi recuperare un po’ di terreno e trattare a 81,95 durante le contrattazioni odierne in Asia. Sulle prime rilevazioni Bruxelles mostra un vantaggio dello 0,23% a 2628,7 punti, Parigi un rialzo dello 0,47% a 3781 punti ed Amsterdam un incremento dello 0,4% a 337,87 punti. Segno più anche per Francoforte +0,27% a 6308,43 punti, Londra +0,34% a 5676,77 punti e Madrid +0,26% a quota 10748,9. A livello settoriale le auto, le costruzioni e i finanziari salgono di circa mezzo punto percentuale. Limature per le tlc.