Borse, con le vendite allo scoperto su Tesla bruciati 40 mld

3 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Nel 2020 chi ha scommesso contro Tesla ha fatto un cattivo affare. Sono proprio le azioni del costruttore americano di auto elettriche ad aver causato la maggior parte delle perdite dalle vendita allo scoperto nel 2020. Si parla di una cifra stratosferica di $ 40 miliardi (dati TradingPlatforms.com)  Seguono a ruota, anche se a distanza, le azioni Apple, che hanno provocato un rosso per 6,7 miliardi.

Nel 2020, Tesla è si è definitivamente affermata nel settore delle auto elettriche green. Le sue prestazioni hanno persino spinto il suo proprietario, Elon Musk, a diventare la persona più ricca del pianeta per un certo periodo. Non solo. Il titolo Tesla è stato anche il titolo S&P 500 con le migliori prestazioni del 2020.

I dieci titoli che hanno generato la maggior parte delle perdite dalla posizione corta ammontano a quasi $ 79 miliardi, oltre il 50% dei quali è stato generato dalle azioni di Tesla. Nella top ten spiccano anche NIO, Square e Microsoft.

Che cosa sono le vendite allo scoperto

Un modo in cui gli investitori giocano d’azzardo nel mercato azionario, scommettendo al ribasso sul prezzo di un titolo. Note anche come shorting, consistono nella vendita di azioni che hai preso in prestito, con l’obiettivo di riacquistarle in seguito per meno soldi.

Per quanto le vendita allo scoperto possano generare profitti molto grandi in un breve lasso di tempo, si tratta di una pratica che può anche portare a perdite molto grandi in caso di aumento dei prezzi delle azioni.

Exxon ha generato la maggior parte dei profitti

Sempre nel 2020, il numero di profitti generati dalle posizioni di vendita allo scoperto è decisamente inferiore rispetto alle perdite. In cima alla lista dei titoli che hanno reso felici i venditori allo scoperto spicca, Exxon, che ha generato i profitti più alti di qualsiasi titolo con profitti di $ 1,28 miliardi.

Questo è il risultato diretto del calo delle azioni della società: -40,9% nel 2020. Complessivamente i dieci titoli che hanno generato il maggior profitto dalla posizione corta hanno totalizzato circa $ 9,75 miliardi, oltre il 13% dei quali è stato generato dalle azioni di Exxon.

Secondo quanto riporta TradingPlatforms.com, da gennaio 2021, le azioni Pubmatic hanno il maggior numero di posizioni short. Il 70,27% del flottante totale della società risulta ‘venduto allo scoperto’; segue AMC Entertainment Holdings con il 66,06% del suo flottante e al settimo posto GameStop con il 41,95%.