Borse Asia in calo: deludono dati Usa e non-decisione Bce

di Redazione Wall Street Italia
4 Maggio 2012 08:07

Bangkok – Listini asiatici in calo per il secondo giorno. Gli ultimi dati macro giunti dagli Stati Uniti deludono e fanno pensare ad un rallentamento della ripresa nella più grande economia al mondo. Importantissimo in giornata il report occupazione. Euro a $1,3150.

Moneta unica praticamente stabile a seguito della non-decisione da parte del Presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi. Si riducono le speranze per nuovi stimoli monetari che avrebbero aiutato l’economia europea ad uscire da questo lungo e sofferto periodo di debolezza.

In un contesto di incertezza generale, anche Wall Street termina la seduta in rosso.

Incertezza che farà da padrona anche nel fine settimana, con gli esiti delle elezioni in Grecia che potrebbero scatenare non poche turbolenze nei mercati nella giornata di lunedì. I due principali partiti del paese perdono consensi, a favore di movimenti più euroscettici. Gli analisti di Credit Suisse delineano 3 scenari più probabili.

Euro debole sulle prospettive di un drastico cambio di direzione alla guida del governo in Grecia. Da inizio settimana ha ceduto circa -1%.

La Banca centrale dell’Australia annuncia di aver tagliato di mezzo punto percentuale le stime sulla crescita economica 2012 del paese, a +3%, a causa della debolezza del mercato immobiliare e del lavoro.

Nella giornata di ieri i dati Usa hanno confermato un rallentamento dell’indice ISM non manifatturiero, a 53,5, +160.000 posti lavoro lo scorso mese e che il tasso di disoccupazione è rimasto all’8,2%.

Asia: indice Dow Jones Asian Titans in calo (-0,42%). Seul (-0,30%), Sydney (-0,82%), Hong Kong (-0,73%), Shanghai (+0,06%), Singapore (-0,24%). Nikkei della Borsa di Tokyo chiusa per le festività.

Commodities: Wti ($102,60, +0,06%), Brent ($116,20, +0,10%), oro ($1.635,20, +0,02%), argento ($30,07, +0,20%), rame ($3,7505, +0,46%).

Valutario: Euro contro il dollaro a $1,3150 (0%), contro lo yen giapponese a ¥105,44 (-0,01%), contro il franco svizzero a CHF 1,2014 (0%), contro la sterlina a GBP 0,8122 (-0,06%). Dollaro/yen a ¥80,18 (-0,01%).

Futures sull’indice S&P500 in rialzo di 1 punto (+0,07%) a 1.387,00. Rendimenti dei Treasury a 10 anni all’1,926%.

“(Quello della ripresa) Sarà un percorso irto di ostacoli e di incertezze, che sarà puntualmente interrotto da rinnovati timori sulla situazione in Europa”, ha detto a Bloomberg Russ Koesterich, capo della strategia di investimento per IShares, di BlackRock.