Borse Asia giù: in primo piano rischi economia globale

24 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

Bangkok – Listini asiatici in calo, ritirata dai massimi da due settimane. A preoccupare ancora il rallentamento della crescita economica globale e le minori attese per contromisure a favore della ripresa. Euro a $1,2558.

Ridotte le aspettative per un intervento monetario accomodante a breve da parte della Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti. In aggiunta, dai leader Eurozona, non sembrano ancora arrivare decisioni e soluzioni concrete capaci di placare i mercati e portare la crisi del debito fuori da questo circolo vizioso.

La Cancelliera tedesca Angela Merkel conferma che l’Europa sta affrontando una delle crisi più forti di sempre, mentre il ministro delle Finanze Schaeuble ha rimarcato che dare più tempo alla Grecia per ripagare i propri debiti non risolverà i problemi del paese.

La Cina potrebbe aver gonfiato i numeri sulla produzione industriale 2012, per coprire la debolezza dell’economia, scrivono in una nota Janet Koech e Jian Wang, economisti della Fed di Dallas. Gli analisti di HSBC annunciano di aver rivisto al ribasso le stime sulla crescita economica 2012 per la Cina, a +8%, da +8,4%.

Dopo aver chiuso sui massimi da tre mesi nella giornata di ieri, l’indice Nikkei della Borsa di Tokyo cede oggi oltre il punto percentuale e scende al di sotto della media mobile a 5 e 26 giorni, posizionate rispettivamente a 9.139,43 punti e 9.145,77 punti.

L’indice termina la giornata con -107,36 punti (-1,17%) a 9.070,76 punti.

Asia: indice Dow Jones Asian Titans in calo (-1,40%). Nikkei (-1,17%), Seul (-1,17%), Sydney (-0,81%), Hong Kong (-1,13%), Shanghai (-0,88%), Singapore (-0,24%).

Commodities: Wti ($95,68, -0,61%), Brent ($114,44, -0,50%), oro ($1.666,30, -0,26%), argento ($30,32, -0,45%), rame ($3,4605, -0,92%).

Valutario: Euro contro il dollaro a $1,2545 (-0,14%), contro lo yen giapponese a ¥98,61 (+0,03%), contro il franco svizzero a CHF 1,2008 (-0,01%), contro la sterlina a GBP 0,7913 (-0,09%). Dollaro/yen a ¥78,60 (+0,17%).

Futures sull’indice S&P500 in rialzo +1,50 punti (+0,11%) a 1.401,50. Rendimenti dei Treasury a 10 anni all’1,671%, in calo di 1 punto base.

“Non è stata una giornata positiva in termini di notizie, con le aspettative su un QE3 diminuite e timori sugli sviluppi in Grecia”, ha commentato a Reuters Song Chang-suk, analista di mercato per Hanyang Securities. “Fortunatamente altri dati e fattori, al momento, impediscono un calo rapido e violento per l’azionario”.