Borsa, miliardario McCaughan vede nuovi rialzi

16 Giugno 2017, di Livia Liberatore

Il mercato azionario degli Stati Uniti potrebbe aumentare del 10-20% nel 2017. Queste le previsioni di Jim McCaughan, ceo della società di gestione Principal Global Investors, che controlla 424 miliardi di dollari di attività. Le azioni hanno toccato numerosi record nel 2017 e i rialzi non sono ancora finiti.

“Negli Stati Uniti c’è un mercato rialzista che nessuno ama. È in corso dal 2009, ma molti ci vanno cauti”, ha detto McCaughan alla conferenza di International FundForum a Berlino all’inizio di questa settimana.

“Ma il mercato non è ancora ai livelli di bolla. Non siamo alla situazione di sopravvalutazione del 1999. Un rapporto Prezzo/Utile per azione a 50 era comune allora e oggi la media è di 18. Alto ma non così alto rispetto ai rendimenti obbligazionari oggi”

“Non seguire il mercato, è l’ultimo stadio di un mercato rialzista ma non è ancora finito”, ha continuato McCaughan

L’ultimo sondaggio sui gestori di fondi della Bank of America Merril Lynch all’inizio della settimana ha mostrato che l’84% degli intervistati pensa che gli Stati Uniti siano la regione con l’azionario più sopravvalutato.

Secondo McCaughan, la media di S&P e Dow potrebbe superare il 10% nella seconda metà dell’anno, nel migliore degli scenari. Entrambi sono aumentati dell’8% nei mesi passati del 2017, in parte a causa delle speranze che il nuovo presidente Donald Trump prendesse misure favorevoli a Wall Street, tra cui tagli fiscali e deregolamentazione. Ma l’amministrazione Trump non è la ragione principale dell’ottimismo del ceo di Principal Global Investors, che spiega:

“La mia tesi è che gli Usa abbiano un settore privato molto forte. Non vedo perché l’anno prossimo non possa essere un altro anno buono”.