BORSA MILANO: L’INDICE MIBTEL ARRETRA DEL 2,41%

4 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Mibtel ancora in calo a -2,41% a 27.417 punti. Di fatto, la Borsa di Milano ha annullato i progressi dell’ultima settimana del ’99.

Come le altre Piazze europee, il nostro listino si muove con circospezione nel timore di un rialzo dei tassi Usa. Ora l’attenzione è centrata su come si comporteranno i titoli hi-tech negli Stati Uniti. Gli scambi sono comunque in aumento mentre le vendite più pesanti colpiscono tlc e Internet. Solo Fiat (+1,12%) e Aem (+0,60%) in controtendenza.

Per Telecom e Tim le perdite sono dell’ordine del 5-6%; ribassi fino al 6% per Bipop e Fideuram, ma grossi cali anche per Olivetti e Tecnost e per gli altri protagonisti del rally di fine ’99.

Nel paniere delle Mid-cap da segnalare invece lo spunto di Pop Milano (+5,60%) e Pop Novara (+1,69%).