Mercati

Borsa Milano cede -2%: pesano Wall Street e nuovi dubbi Spagna

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Milano – Borsa Milano negativa, chiude sui minimi della seduta con il Ftse Mib che perde il 2% a 15.862,31 punti, tra volumi modesti nonostante la giornata di scadenze tecniche. Complice anche il tono poco confortante che arriva da Wall Street. Il rientro delle tensioni sul mercato dei titoli di stato, che trova ragione di essere nell’ottimo esito dell’asta di BTP Italia, non e’ riuscito a limitare i cali. Lo spread tra Btp e Bund decennali e’ rimasto sostanzialmente stabile in area 307.

Non aiutano le incertezze sul futuro delle banche Ue e il pessimo dato sugli ordinativi all’industria in Italia, che hanno accusato un calo del 9% su base annua. Nel giorno conclusivo della riunione del Consiglio Europeo a Bruxelles, il mercato e’ ancorato dalla correzione dei bancari, nonostante le ricoperture scattate su Monte Paschi di Siena all’indomani dello scivolone provocato dal downgrade a “junk”. “E’ una discesa molto tecnica perchè sul mercato c’è fiducia con lo spread poco sopra 310 punti base e dopo le sottoscrizioni robuste del Btp Italia”, sottolinea a Reuters un trader della borsa milanese.

Rimane sempre viva l’incognita della ricapitalizzazione delle banche da parte del fondo salva-stati ESM, dopo che la cancelliera tedesca Angela Merkel ha affermato che la precondizione affinché ciò avvenga è la messa a punto di un supervisore unico sulle banche. La notizia preoccupa soprattutto la Spagna, alle prese con un sistema finanziario sempre più allo stremo. Sempre da Madrid arrivano notizie che provocano oscillazioni sul mercato dei titoli di stato, facendo risalire lo spread.

Il premier Mariano Rajoy non ha infatti deciso ancora se chiederà aiuti, smorzando così di nuovo le speculazioni dei mercati e facendo risalire dai minimi gli spread di Italia e Spagna. “Se sarà necessario li chiederemo – ha aggiunto, secondo quanto riporta Dow Jones – decideremo nell’interesse degli spagnoli”.

Tra i leader europei, permangono differenze su quale entità dovrà controllare le banche europee, e la Germania ha già da tempo mostrato la propria opposizione nei confronti di una commissione che sia interna alla Banca centrale europea.

Occhio alla dichiarazione di Moody’s, che ha confermato l’outlook negativo per le banche tedesche. L’agenzia di rating ha motivato la propria decisione con la pressione sui margini, i bassi tassi di interesse e la crescita limitata dei prestiti. Questi elementi “eroderanno ulteriormente gli utili già deboli degli istituti di credito, nel corso dei prossimi 12-18 mesi”, ha scritto.

Focus sui titoli hi-tech, che soffrono così come hanno sofferto in Asia dopo i risultati di bilancio di Microsoft e dopo il caso Google. Le quotazioni del colosso hanno perso fino a -10,5% a Wall Street dopo la pubblicazione in anticipo e per errore dei risultati relativi al terzo trimestre fiscale. La conseguenza è che il titolo è stato sospeso per due ore e mezza. I risultati sono stati tra l’altro peggiori delle attese. Di fatto gli utili, escludendo alcune voci, si sono attestati a $9,03 per azione, contro la stima degli analisti, in media stando a quanto riporta Bloomberg, a $10,65.

“Alla fine il mercato azionario è stretto da un lato dai dati economici e dall’altro dai risultati di bilancio delle aziende, che non appaiono così confortanti”, ha commentato a Bloomberg Shane Oliver, responsabile strategia investimenti presso AMP Capital Investors – E’ anche vero che gli utili riflettono la debolezza economica di qualche mese fa, e dunque si potrebbe ribattere che, in un certo senso, sono superati”. Da segnalare che oggi ricorre il 25esimo anniversario del crash del mercato azionario, noto come Black Monday.

Tornando al vertice europeo, sono arrivati sostegno e incoraggiamento alla Grecia. I leader dell’Eurozona hanno invitato il paese a continuare nella sua strada di riforme strutturali e di bilancio.

Il meeting ha messo però anche in riga la cancelliera tedesca Angela Merkel, con il premier italiano Mario Monti che ha detto chiaramente no alla creazione di un Supercommissario sui bilanci dei paesi dell’Eurozona, proposta avanzata dalla leader tedesca che si era già scontrata al riguardo con il presidente francese Francois Hollande. Quest’ultimo ha anche precisato che, nel caso in cui la Spagna dovesse chiedere aiuti, non dovrebbero essere imposte sul paese condizioni di austerità. Insomma, il meeting ha confermato le spaccature tra i vari leader.

Dal fronte macro, ennesime brutte notizie per l’Italia, che ha assistito al crollo degli ordinativi all’industria ad agosto, pari a -9%. Su base mensile, si è registrata una crescita +0,7%. Il fatturato dell’industria è salito invece per il secondo mese consecutivo, +2,9%. Tuttavia, su base annua, -2,6%.

Guardando all’Asia, occhio al dato sugli investimento stranieri diretti in Cina, che sono scesi per la decima volta in 11 mesi, stando a quanto ha reso noto il governo.

BTPSpread BTP-Italia a 10 anni in calo -0,24% a 307 punti base, otto tacche sotto i massimi di seduta di 315. Tassi BTP decennali al 4,71%. Tassi Spagna stabili al 5,33%.

PIAZZA AFFARI – Banche prevalentemente con il segno meno, ma MPS rimbalza. Male Mediaset: Mediobanca e Barclays hanno ridotto le stime del gruppo media in vista dell’appuntamento con i conti del terzo trimestre. Sempre in ambito media vola invece Rcs, dopo che ieri il consulente milanese Alessandro Proto ha proposto alla famiglia Benetton di comprare il 5,1% detenuto da Edizione nel gruppo editoriale a 3 euro per azione. Il titolo, che ha un flottante molto ridotto, ha confermato il rialzo dopo che Giovanni Bazoli ha parlato della necessità di un aumento di capitale per l’editore del Corriere della Sera. STM Microelectronics intanto ha risentito del cattivo umore sui tecnologici innescato dai risultati deludenti di Google e Microsoft.

ALTRI MERCATI – In ambito valutario, l’euro in calo con -0,19% a $1,3040; dollaro/yen +0,03% a JPY 79,26, euro/yen -0,16% a JPY 103,37.

Riguardo alle materie prime, i commodities, i futures sul petrolio +0,68% a $92,73 al barile, oro -0,54% a $1.735,30.

LIVE FEED: HIGHLIGHT DI GIORNATA

La bolla del debito.

Socgen: Cede Filiale Greca Geniki A Banca Del Pireo.

Piazza Affari: i titoli su cui puntare nel lungo termine e quelli da shortare.

Crisi: Monti ribadisce, non faremo un’altra manovra.

Titoli Stato: spread torna vicino quota 320, rendimenti a 4,78%.

Internet/ Banca Hsbc colpita da cyberattacchi,salvi dati clienti.

Borsa: Europa debole, Milano e Madrid -1,6%.

Banche: Monti, ci sara’ ricapitalizzazione diretta in alcuni casi.

Monte dei Paschi di spazzatura. La verità dietro la banca senese.

Borsa: Listino Accentua Flessione (ftse Mib -1,48%).

Crisi: Barroso, Non E’ Finita. Attuare Piano Per Crescita .

Generali: Greco, Vogliamo Rifocalizzarci Sul Business Assicurativo.

Ue/ Cameron minaccia veto su bilancio comunitario.

Rcs/ Bazoli: Credo che si sarà un aumento di capitale.

Borse: 25 anni dopo l’infausto lunedì nero nulla è cambiato.

Borsa: Listino Accentua Flessione (ftse Mib -0,64%).

Mercati: parola d’ordine è la lateralità.

Petrolio: calo dovuto a outlook Goldman.

Crisi immobiliare Italia: la prossima bomba per le banche.

BTP Italia da record: offerta extra Usa maggiore di sempre.

Crisi: Coldiretti, Per Il 50% Degli Italiani Il Peggio Deve Arrivare.

Titoli Stato: spread Butp-Bund cala a 307 punti, e’ ai minimi da marzo.

Borsa/ Listini europei deboli in avvio, Francoforte -0,21%.

Crisi: Lo Spread Apre Invariato.

Borsa: Tokyo chiude a +0,22% con Cina e progressi Eurozona.

Il mercato è dominato dalle boiling room e sale trading come quella di JPMorgan Chase, dove scommesse fino a un leverage di $200 miliardi e guadagni (o perdite) di 5-6 miliardi sono la norma, nel portafoglio derivati su crediti sintetici. Quindi per vincere sulle lobby bancarie e per non essere continuamente manipolati vi invitiamo – trader, gestori e promotori finanziari della famiglia di WSI – ad essere più sofisticati, piu’ aggressivi, preparati, tecnici, e soprattutto flessibili in un mercato pieno di trappole ma anche di enormi opportunita’. Questo è il vostro spazio per operativita’, commenti flash e strategie di trading. Fatevi sotto.