BORSA IPERCOMPRATA? SI, MA NESSUN CALO IN VISTA

23 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Negli ultimi giorni si e’ assistito ad un’elevata volatilita’ in Borsa, dopo che gli investori hanno digerito una serie di risultati societari contrastanti, e le notizie giunte dal comparto finanziario relative alle perdite sui prestiti.

Bob Doll, vice presidente e CIO globale dell’azionario per BlackRock, e’ convinto che “i mercati hanno reagito bene [alle notizie trimestrali] fino a lunedi’” e che “le linee guida di alcune societa’ dicono che le attivita’ stanno migliorando, ma che non e’ sufficiente, la gente ha bisogno di qualcosa di piu'”. In un’intervista concessa all’emittente americana CNBC, Doll spiega che proprio per questo motivo i mercati stanno dando qualche segnale di stanchezza.

Se da un lato gli utili societari stanno mostrando evidenti segnali di miglioramento, in particolare grazie alla crescita del fatturato, Doll sottolinea pero’ che la maggior parte del merito va all’offerta, e non tanto alla domanda, che invece “e’ quello che abbiamo bisogno di vedere migliorare. Speriamo questo avvenga nel quarto trimestre”. Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare accedendo alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 76 centesimi al giorno, provalo ora!

Nel frattempo – sottolinea sempre Doll – nonostante il mercato sia leggermente ipercomprato, “assisteremo ad una correzione senza che si apra necessariamente un fase ribassista. Finche’ la ripresa e’ cosi’ timida, le autorita’ faranno di tutto perche’ l’economia torni a crescere con decisione”.

Ma gli investitori possono dormire sonni tranquilli, almeno stando alle previsioni di Doll: una seconda recessione non e’ nell’aria. “Ci saranno momenti in cui il mercato fara’ fatica, ma ritengo che ci troviamo in un punto di miglioramento, lento ma evidente”.