BORSA: GURU, IL NASDAQ PUO’ RESUSCITARE

4 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’andamento negativo dell’indice Nasdaq Composite, in ribasso di circa il 50% rispetto ai massimi dell’anno, non sembra preoccupare Richard Suttmeier di Joseph Stevens & Co che prevede per la fine dell’anno un rialzo anche fino a quota 3.069 punti.

Questa l’analisi tecnica dell’indice Nasdaq stilata da Suttmeier per il mese di dicembre 2000:

“I nostri modelli di analisi mostrano due livelli annuali per l’intero 2000. Il primo sul quale ci siamo focalizzati e’ la soglia di 3.069 punti che il Nasdaq e’ riuscito a mantenere molte volte nel corso dell’anno. A seguito delle elezioni presidenziali americane tuttavia, l’indice dei titoli tecnologici ha chiuso al di sotto di tale valore, un’indicazione che il secondo livello, identificato a quota 2.508, potrebbe essere a rischio. Il minimo raggiunto dal Nasdaq ieri e’ stato infatti di 2.523 punti, solo 15 punti al di sotto della nostra soglia di supporto.

L’azione di ieri ci ha fornito ulteriori dati per il nostro modello d’analisi mensile. Qualora infatti il Nasdaq scendesse al di sotto di 2.523/2.508, il minimo che potrebbe raggiungere nel mese di dicembre sarebbe un nuovo e saldo supporto mensile a 2.413.

In entrambi i casi, prevediamo per la fine dell’anno che l’orso fara’ un passo indietro permettendo all’indice Nasdaq un rally verso quota 2.927 punti o 3.069 punti. La nostra percentuale di successo corrisponde – secondo le nostre previsioni – all’85%”.

*Richard Suttmeier, Chief Market Strategist di Joseph Stevens & Co. Inc. in New York.