Boom acquisti monete Aquila Usa, Zecca sospende vendite

18 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Zecca americana a corto di moneta? Sì, se per monete si intendono le l’American Silver Eagle – moneta ufficiale da investimento-per il 2013, coniate nelle prime due settimane dell’anno. La richiesta degli investitori è stata talmente alta da azzerare quasi le scorte. E a costringere la US Minti, ovvero la zecca degli Stati Uniti, a sospendere in via temporanea la vendita.

Le monete vengono prodotte in uno stabilimento situato a West Point, nello stato di New York. Sebbene l’interesse dei collezionisti per le monete appena coniate sia cosa tipica, quest’anno gli acquisti sono letteralmente balzati. Il motivo? Il collezionismo c’entra ben poco.

La verità, infatti, risiede nell’incertezza economica, che porta gli investitori a puntare su altre forme di investimento reputate più sicure. Ecco spiegato il successo delle monete.

Stando ai numeri, le vendite dell’Aquila d’argento dal primo al 15 gennaio hanno superato così 5 milioni di once, e si stavano avviando a battere il record storico di 6,1 milioni di once, che è stato testato proprio lo scorso anno, nel gennaio del 2012.

La lettera della Zecca

Agli acquirenti autorizzati: “La Zecca degli Stati Uniti ha temporaneamente venduto tutte le monete dell’Aquila d’argento americana del 2013. La conseguenza è che le vendite sono sospese fino a quando ricostituiremo le scorte di queste monete. Le vendite torneranno a essere attive nella settimana del 28 gennaio del 2013, attraverso il processo di allocazione”.