Bonus TV sale a 100 euro: rivolto a tutti, indipendentemente dal reddito

9 Giugno 2021, di Mariangela Tessa

Sale a 100 euro (dai 50 previsti in precedenza) l’importo del bonus TV previsto per le famiglie italiane, indipendentemente dalla soglia ISEE del nucleo di appartenenza. Viene così raddoppiato il valore dell’assegno stanziato dal governo per coloro che acquisteranno un nuovo apparecchio TV di ultima generazione.

Obiettivo: favorire la sostituzione del parco degli apparecchi televisivi non idonei alla ricezione dei programmi con le nuove tecnologie DVBT2 e favorire il corretto smaltimento degli apparecchi obsoleti, attraverso il riciclo.

Un acquisto che, a quanto pare, non si potrà rimandare visto che da giugno 2022 sarà impossibile vedere contenuti televisivi se non si utilizzeranno apparecchi televisivi o decoder di nuova generazione.
Nel caso in cui non si cambi il proprio televisore, è sempre possibile acquistare un decoder esterno per accedere al nuovo digitale.

Il calendario per ragione

In realtà il cambiamento, come reso noto dal MISE, il Ministero dello Sviluppo Economico, avverrà a scaglioni, già dall’1 settembre 2021.

  • Dal 1° settembre 2021 al 31 dicembre 2021, toccherà a Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna;
  • Dal 1° gennaio 2022 al 31 marzo 2022, sarà la volta di Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna;
  • Dal 1° aprile 2022 al 20 giugno 2022 toccherà a Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Marche.

Da queste date lo standard passerà dal MPEG2 a favore dell’MPEG4, che consente già oggi di vedere i canali in Hd. Non avranno problemi a ricevere i canali tutti coloro che hanno un televisore che permette già oggi la ricezione del segnale in alta definizione dal numero 500 in poi del telecomando.

Per verificare che il proprio schermo sia compatibile con questo standard occorre sintonizzarsi sui due canali test 100 e 200: solo se appare il messaggio “Test HEVC Main10” il modello è abilitato alla ricezione. Non dovrebbe essere necessario cambiare i televisori venduti dal 2017 in poi, ma saranno molti degli apparecchi acquistati precedentemente a necessitare di un nuovo decoder.

Come usare il Bonus Tv

Il nuovo Bonus Tv potrà essere utilizzato solo in presenza di una rottamazione dei vecchi modelli. Lo sconto verrà utilizzato direttamente dal rivenditore al momento dell’acquisto del prodotto. Il bonus potrà essere riscattato con un codice QR o codice alfanumerico. A sua volta, il rivenditore potrà recuperare la cifra scontata tramite credito d’imposta.

Al momento, il bonus Tv 2021 non è ancora usufruibile. Tuttavia, è atteso nelle prossime settimane il decreto attuativo, in vista dei primi switch-off di settembre.