Bonus Tv: boom di richieste, erogati finora 18 milioni di euro

11 Settembre 2021, di Massimiliano Volpe

Boom di richieste per il nuovo Bonus tv dedicato a chi compra una nuova tv compatibile con il nuovo digitale terreste Dvbt-2/Hevc Main.
Secondo il Ministero dello Sviluppo economico dallo scorso 23 agosto, data di avvio di questa agevolazione, sono 232.188 i bonus rottamazione tv richiesti finora dai cittadini e riconosciuti dai venditori attraverso la piattaforma telematica dell’Agenzia delle entrate per l’acquisto di televisori compatibili con il nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. L’ammontare dei crediti d’imposta maturati dagli esercenti, a fronte degli sconti praticati ai cittadini per il bonus rottamazione tv, è pari a circa 18 milioni di euro.

La misura resterà attiva fino al 31 dicembre 2022, oppure a esaurimento dei fondi stanziati, pari a 250 milioni di euro.

Il bonus, che corrisponde ad uno sconto del 20% fino a un massimo di 100 euro, è fruibile non solo per gli acquisti nei negozi fisici ma anche online.

A differenza del precedente incentivo, che rimane in vigore ed è pertanto cumulabile, il bonus rottamazione tv non prevede limiti di ISEE.

I requisiti fondamentali sono tre: effettuare la rottamazione di un vecchio televisore, aver pagato regolarmente il canone tv Rai ed essere residenti in Italia.

Secondo Davide Rossi, direttore generale della Aires, l’Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati, “gli italiani hanno risposto in maniera formidabile e con essi la nostra rete di vendita. I rivenditori di elettronica si erano preparati a questa ondata di ordini e hanno retto benissimo. Qualche problema c’è stato e ancora si registra, sul fronte degli operatori logistici, per il recupero dei vecchi tv ma siamo certi che presto anche da quel fronte si arriverà a regime. Con questi ritmi appare da subito evidente che in legge di stabilità sarà necessario un rifinanziamento anche più cospicuo dei 100 milioni previsti lo scorso anno”.

Per quanto riguardo il precedente bonus tv/decoder, rimasto in vigore e cumulabile con il bonus rottamazione, secondo il Mise le operazioni di vendita finora riconosciute sono 41.323, per un ammontare di crediti maturati pari a circa 1 milione di euro.