Bolzoni chiude in rosso il 2009

12 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Gruppo Bolzoni chiude il 2009 con un fatturato di Euro 76,9 milioni, in diminuzione del 45,5% rispetto ai 141,1 milioni registrati nel 2008 a causa della grave recessione mondiale. Il fatturato del Gruppo nel quarto trimestre è stato pari a Euro 19,8 milioni in diminuzione del 38,3% rispetto al quarto trimestre del 2008. Gli indicatori di marginalità dell’anno 2009, depurati dei costi straordinari di tale ristrutturazione, evidenziano un Ebitda pari a Euro 0,01 milioni rispetto agli Euro 14,4 milioni dell’esercizio 2008, un Ebit negativo per Euro 5,6 milioni contro gli Euro 8,9 milioni del 2008. Il risultato ante imposte si è attestato a Euro 6,9 milioni di perdita, contro l’utile di 6,1 milioni di Euro dell’esercizio precedente, mentre il risultato netto è stato pari a Euro 5,5 milioni di perdita contro i Euro 3,1 milioni di utile dell’esercizio precedente. Nel quarto trimestre l’Ebitda risulta positivo per Euro 0,7 milioni, l’Ebit è negativo per Euro 1,0 milioni ed, il risultato ante imposte presenta una perdita pari ad Euro 1,7 milioni. Nei dodici mesi del 2009, includendo i one off costs sopra citati, l’Ebitda si è attestato a Euro 2,7 milioni di perdita, l’Ebit ha evidenziato una perdita pari a Euro 8,4 milioni, il risultato ante imposte e il risultato netto risultano essere una perdita, rispettivamente, di Euro 9,7 milioni ed Euro 8,3 milioni. I dati del quarto trimestre presentano un Ebitda positivo per Euro 0,2 milioni, un Ebit negativo per Euro 1,5 milioni ed una perdita ante imposte di Euro 2,1 milioni. Una particolare attenzione è stata posta all’aspetto finanziario con interventi sui magazzini e con il contenimento degli investimenti, riducendo l’indebitamento finanziario netto del Gruppo dai 24,9 milioni del 2008 ai 24,3 del 2009. Il fatturato della sola Capogruppo Bolzoni S.p.A. ha evidenziato nel 2009 un risultato pari a Euro 37,6 milioni rispetto ai 73,7 milioni di Euro registrati nel 2008 e un risultato netto pari a Euro 0,5 milioni di perdita rispetto ai 3,5 milioni di Euro di utile del 2008. “Riteniamo che la riduzione dell’indebitamento finanziario della Bolzoni – ha affermato l’amministratore delegato Roberto Scotti – sia un risultato particolarmente premiante in questo contesto di mercato. In uno scenario macroeconomico mondiale negativo segnato da una grande incertezza, la solidità finanziaria di una società e il contenuto livello di indebitamento sono elementi fondamentali per affrontare l’attuale congiuntura. Gli interventi straordinari sulla struttura sono completati e già nel corso del primo trimestre del 2010 daranno la loro completa efficacia. Siamo convinti che, grazie agli interventi fatti, il Gruppo sarà in grado di reagire in tempi strettissimi alla ripresa dei mercati”. Il Consiglio di Amministrazione ha proposto di coprire la perdita di esercizio di Euro 0,5 milioni tramite l’utilizzo della riserva straordinaria.