Boeing: Aerei, in arrivo un operatore cinese

25 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Lo scenario dell’aeronautica mondiale nei prossimi anni cambierà e non ci saranno soltanto Boeing e Airbus, ma anche un terzo operatore, forse cinese, in grado di competere con i due costruttori europeo e americano. E’ il numero uno del gruppo di Chicago, Jim McNerney, a tracciare lo scenario “dei prossimi decenni” nel corso di una conferenza con gli investitori. All’indomani dell’assemblaggio del primo 787 Dreamliner, il nuovo aereo da 210-330 posti e di cui Alenia del gruppo Finmeccanica costruisce il 14 per cento (la quota di partecipazione più alta mai avuta dall’Italia in un piano di velivoli commerciali), McNerney spiega che il duopolio “è inevitabile” nei prossimi anni. Lo scenario, però, è destinato a cambiare sul medio e lungo periodo con l’ingresso di un terzo player, “forse cinese, per le dimensioni del mercato, per l’esperienza nel settore e per le enormi potenzialità che il Paese asiatico offre”.