Blockbuster prossima al delisting dal Nyse, titolo affonda

2 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Blockbuster potrebbe presto dire addio al Nyse. La compagnia di videonoleggio ha infatti affermato di non aver raggiunto tra i propri azionisti la maggioranza di voti a favore di una operazione di reverse stock split e di conversione di azioni di Classe B, al fine di poter di nuovo incontrare i requisiti richiesti per la permanenza sul New York Stock Exchange. Lo scorso novembre le autorità del Nyse avevano avvertito la compagnia che sarebbe stata delistata qualora il prezzo delle azioni fosse sceso sotto un dollaro. Al momento i titoli Blockbuster stanno letteralmente crollando con una minusvalenza del 21,92% a 0,1806 dollari.