Bitcoin: debutto sul Cme, prezzi sfiorano $20 mila. UBS: state alla larga da “bolla”

18 Dicembre 2017, di Mariangela Tessa

Dopo aver esordito la scorsa settimana al Chicago option exchange (Cboe), oggi un nuovo future denominato in Bitcoin farà il suo ingresso sul Cme (Chicago mercantile exchange), un player sul mercato dei derivati ben più grande (i volumi sono stati 55 volte quelli del Cboe nei primi nove mesi del 2017).  Un altro passo, per la maggiore criptovaluta mondiale, verso la sua legittimazione come valuta al pari delle sue concorrenti emesse dalle banche centrali.

In attesa del debutto, ieri la regina tra le critpovalute è tornata in rally, segnando nuovi massimi storici. Ora il Bitcoin sembra puntare alla soglia psicologica dei 20 mila dollari, con un picco massimo che nel corso della giornata ha toccato 19.783 dollari, secondo la piattaforma Coindesk. La corsa rialzista è ripartita nel corso di sabato, dopo che nei giorni precedenti il Bitcoin aveva fluttuato attorno ai 16 mila dolla.

UBS però ha avvertito che chi volesse investire in Bitcoin corre il rischio di perdere i propri soldi, dal momento che i guadagni messi a segno di recente sono insostenibili. Secondo il presidente della banca svizzera, trader e speculatori dovrebbero tenere le distanze dalla criptovaluta. Secondo ING, invece, il Bitcoin “tornerà presto al suo status di nicchia”.

La pensa completamente diversamente Ronnie Moas, un analista americano indipendente, fondatore di Standpoint Research, che già quest’estate aveva previsto un target di 5 mila dollari, quando il Bitcoin ne valeva poco più della metà, ha detto che non solo che i prezzi raggiungeranno presto quota 20 mila dollari ma superato questo target nei prossimi anni non è escluso che si possano raggiungere picchi fino a 300-400 mila dollari, diventando la moneta che vale più al mondo.

Oggi il Bitcoin è la quinta moneta per valore al mondo. Da una mappa elaborata su dati MarketWatch.com emerge che da quando il Bitcoin ha raggiunto il prezzo di 15 mila euro il suo valore ha superato quello delle Rupie indiane, posizionandosi tra le 5 monete con più alto valore al mondo dopo dollaro, euro, yuan cinese e yen giapponese