Bitcoin crash su Binance: prezzi crollano a $ 8.200, investitori tremano

22 Ottobre 2021, di Mariangela Tessa

Mattinata al cardiopalmo ieri per gli investitori di Bitcoin. Per circa un minuto, i prezzi della valuta digitale sono crollati rapidamente di circa l’87% sull’exchange statunitense di Binance, scendendo fino a $ 8.200 da circa $ 65.000.

Il problema è stato immediatamente preso in carico e risolto.

“Uno dei nostri trader istituzionali ci ha indicato di avere un bug nel suo algoritmo di trading, che sembra aver causato la svendita”, ha spiegato Binance, in una e-mail inviata a Bloomberg. “Stiamo continuando a esaminare l’evento, ma il trader ha assicurato di aver coretto il bug e il problema sembra essere risolto”.

Il crollo è avvenuto alle 7:34 del mattino, ora di New York, secondo il sito web Binance.US.
Non è certo la prima volta che si verificano errori come questo: se i trader sbagliano i dettagli delle loro operazioni, inserendo il prezzo o la dimensione dell’ordine sbagliati, le conseguenze possono essere quelle di un rapido e massiccio declino, come quello avvenuto ieri.

Synthetify, un nuovo exchange decentralizzato, è stato costretto a chiudere per un po’ all’inizio di questo mese, poco dopo il suo debutto, a causa di dati errati forniti da Pyth Network, un feed sui prezzi supportato da alcune delle società di trading, che aveva mostrato un malfunzionamento.

Bitcoin: prese di beneficio dopo i record di ieri

Questa mattina intanto il Bitcoin viaggia 63.585,20 dollaro statunitense, dopo che ieri il Bitcoin, sulla piattaforma Binance, ha superato il suo record storico andando oltre i 66 mila dollari. Un valore che ha permesso alla capitalizzazione di tutte le criptovalute di arrivare 2.604 miliardi di dollari, frantumando tutti i precedenti record che risalgono alla metà di aprile scorso quando la cryptocurrency regina aveva raggiunto i 64.100 dollari.

Nonostante il recente calo, gli analisti stimano forti rialzi in futuro, sostenuti dal debutto del primo Etf. Secondo Tom Lee, fondatore di Fundstrat e appassionato di criptovalute, il lancio del primo ETF statunitense potrebbero far aumentare i prezzi fino a $ 168.000 entro fine anno (+170%).

Fundstrat stima che ad oggi 93 milioni di famiglie possiedono azioni, mentre 40 milioni possiedono bitcoin, con saldi medi dei conti per famiglia a circa $ 10.000 per la valuta digitale. “Le criptovalute rappresentano circa l’1% delle attività liquide allocate”. Una percentuale che potrebbe crescere, in vista degli afflussi nel nuovo ETF.