Bitcoin, Bill Gates avverte: “non seguite Musk, se non avete i suoi soldi”

24 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

Bill Gates, la terza persona più ricca del mondo, non è un fan del bitcoin. Lo si capisce chiaramente dall’ultima intervista rilasciata a Bloomberg in cui avverte i piccoli investitori a non seguire le orme di Elon Musk, numero uno di Tesla, che recentemente ha fortemente investito nelle criptovaluta:

“Elon Musk ha un sacco di soldi ed è un investitore molto sofisticato, quindi non si preoccupa se il Bitcoin salirà o scenderà in modo casuale”, ha spiegato Gates. “Penso che le persone vengano coinvolte in queste manie, potrebbero non avere tanti soldi da spendere. La mia idea è che, se hai meno soldi di Elon, dovresti probabilmente guardare altrove”.

Il Bitcoin è sceso del 13% martedì, a circa $ 46.817, precipitando da un record di $ 58.354 raggiunto solo due giorni prima, dopo che il valore del token digitale era quasi raddoppiato da inizio anno.

Bitcoin,”Per estrazione eccessivo uso di energia”

Ma le critiche di Gates nei confronti del Bitcoin, e in generale delle criptovalute, prendono le mosse anche dall’enorme quantità di energia utilizzata per estrarre i token digitali.

“Ci sono cose su cui investiamo nella società che producono output. Bitcoin utilizza molta energia e promuove transazioni anonime irreversibili,” ha commentato Gates.

Secondo il noto imprenditore, le valute digitali non sono necessariamente una cosa negativa, tuttavia crede che dovrebbero essere trasparenti, reversibili e centralizzate.

“La Gates Foundation fa molto in termini di valuta digitale, ma queste sono le cose in cui puoi vedere chi sta effettuando la transazione”, ha detto nell’intervista a Bloomberg. “Il denaro digitale è una buona cosa, ma con un approccio diverso”.

Non solo Bill Gates, ma anche il segretario al Tesoro Janet Yellen ha espresso nei giorni scorsi i suoi dubbi sulle criptovalute e sul loro impatto ambientale

“È un modo estremamente inefficiente di condurre transazioni e la quantità di energia che viene consumata nell’elaborazione di tali transazioni è sbalorditiva”.