Biotech: Sorin si fonde con Cyberonics, nasce gruppo da $1,3 miliardi di fatturato

26 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Dalla fusione tra l’italiana Sorin e Cyberonics nascerà un colosso del settore biomedico. La NewCo risultante avrà infatti ricavi pro-forma pari 1,3 miliardi di dollari.

Dopo che l’operazione, come informano le agenzie di stampa, è stata approvata dai CdA di entrambe le imprese i titoli del gruppo italiano volano del 19,5% a 2,62 euro.

Il matriomonio – si legge in un comunicato – è accrescitivo sull’utile per azione a partire dal 2016. I dipendenti saranno circa 4.500 e le sedi operative saranno sparse per l’Italia, la Francia e gli Stati Uniti (una a testa).

Andre-Michel Ballester, attuale Ad di Sorin, sarà il Ceo della NewCo, mentre l’attuale Ad di Cyberonics, Dan Moore, sarà nominato presidente esecutivo.

Mittel ed Equinox, che detengono il 25,6% di Sorin, entreranno in possesso di circa l,11% della NewCo post fusione.

Sorin è una società piemontese produttrice di apparecchi medicali, in particolare per il trattamento delle malattie cardiovascolari e renali. Dal 2004, dopo la scissione da SNIA, è quotata alla Borsa di Milano. Conta su 4.800 dipendenti, con ricavi pari a più di 700 milioni di euro.

Cyberonics, i cui titoli sono scambiati al Nasdaq, è invece un’azienda medicale con attività core concentrate nell’ambito della neuromodulazione. L’azione ha chiuso in rialzo di oltre l’1% a 60,37 dollari ieri.

Il nuovo gruppo che risulterà dal matrimonio avrà una forte presenza nel cardiac rhythm management, con le principali operazioni concentrate in Europa e Giappone.

L’AD di Sorin Ballester ha dichiarato: “Sono lieto di annunciare questa importante fusione tra Sorin e Cyberonics, che riteniamo possa creare un valore significativo per i nostri azionisti. Unendo le rispettive realtà, rafforzeremo ulteriormente le nostre eccellenze, cogliendo nuove opportunità e creando nuove soluzioni a vantaggio dei pazienti e della comunità medica. L’operazione rappresenta un’opportunità di arricchimento anche per i nostri dipendenti, che potranno condividere competenze tecniche, per un continuo e ancora più rapido sviluppo dell’innovazione. L’operazione assicurerà, infine, a beneficio dei nostri clienti, prodotti e tecnologie all’avanguardia, che continueranno a costituire le fondamenta del nostro successo”.

Da parte sua Moore, Ceo di Cyberonics, ha commentato: “Questa fusione massimizza i punti di forza e le posizioni di leadership di entrambe le società a vantaggio dei pazienti e dei nostri azionisti. Sorin è un partner ideale, considerati i suoi progetti di ricerca volti ad identificare soluzioni terapeutiche per lo scompenso cardiaco e a sviluppare dispositivi per la stimolazione del nervo vago, facendo leva sulla tecnologia del cardiac rhythm management. La consolidata presenza internazionale di Sorin consentirà di accelerare la nostra strategia di crescita nel trattamento dell’epilessia, permettendoci di raggiungere un numero più ampio di nuovi pazienti nei mercati al di fuori degli Stati Uniti, integrando la competenza tecnologica di Sorin nei futuri dispositivi per la neuromodulazione. Entrambe le aziende già vantano un solido track record e le opportunità di un’ulteriore diversificazione geografica, di maggiori economie di scala, unite alla solida struttura finanziaria della NewCo, creeranno straordinarie possibilità di sviluppo e un notevole valore per gli azionisti”.

(DaC)