Bill Gates punta agli hotel di lusso e sale al 71% nella catena Four Seasons

9 Settembre 2021, di Alberto Battaglia

Bill Gates rafforza le sue partecipazioni nel settore degli alberghi. Cascade, il veicolo di investimento di Bill Gates ha acquisito da un membro della famiglia reale saudita una quota pari al 24% della catena di alberghi Four Seasons, per un controvalore da 2,2 miliardi di dollari. In seguito alla transazione Cascade ha portato al 71% la sua partecipazione. La transazione ha valutato l’intera società Four Seasons 10 miliardi di dollari, includendo il debito. Four Seasons gestisce, in 47 paesi, 121 hotel e resort, oltre che 46 proprietà residenziali.

Alwaleed bin Talal, il principe saudita che nel 2007 aveva già collaborato finanziariamente con Gates nel delisting della catena Four Seasons, avrebbe realizzato una plusvalenza di 1,6 miliardi di dollari tramite la vendita della sua quota. Il princpe Alwaleed, comunque, rimarrà un azionista di minoranza nella società, con una quota pari al 23,75%.

“Mentre segniamo il nostro sessantesimo anniversario e guardiamo indietro al profondo impatto che Four Seasons ha avuto sull’ospitalità di lusso, guardiamo anche avanti con enorme entusiasmo e fiducia nel futuro del settore”, ha commenta il Cec di Four Seasons, John Davison, in seguito alla recente operazione, “la nostra azienda è in un altro momento chiave nella sua storia e la fiducia dei nostri azionisti in Four Seasons e la nostra visione strategica aiutano a posizionare l’iconico marchio Four Seasons per un successo continuo”.

Per Bill Gates questa la prima grande operazione finanziaria condotta dopo l’annunciato divorzio dalla moglie Melinda, lo scorso maggio. In seguito alla spartizione delle fortune, Melinda French Gates ha ricevuto dalla stessa Cascade partecipazioni azionarie (in Coca-Cola, John Deere) per un controvalore di 6 miliardi di dollari.