Biancamano, storia di una donna nel Dopoguerra

11 Novembre 2020, di Redazione Wall Street Italia

Interrogatori con le SS, passeggiate notturne per le strade di Londra e Parigi, transatlantici e ville di lusso, amori e grandi delusioni, sono solo alcuni degli scenari e degli stati d’animo che ci troveremo ad affrontare e vivere una volta immersi nella lettura di Biancamano (Grafiche Ponzio Editori, pagg. 84, 13 euro), debutto narrativo di Massimo Esposti, per anni capo redattore centrale del Sole 24 Ore, in grado oggi di sorprenderci, non con precise analisi di mercato, ma con un romanzo ricco di voglia di vivere e di libertà, tratto da una storia realmente accaduta.

“In latino le adventura erano e sono le cose che verranno”

spiega nella prefazione Mino Milani, figura storica del mondo letterario italiano e a Brunilde, di “cose” ne sono capitate veramente tante. La giovane donna decide infatti di vivere la propria vita come un’“avventura”, proiettandosi nel futuro, costruendosi un’esistenza degna di essere vissuta.

In un viaggio che ci porta dagli anni ’30 sino ai primi anni ’60 dello scorso novecento, partecipiamo alla crescita di Brunilde, da bambina a giovane donna decisa a realizzare la propria persona. Sullo sfondo si intrecciano le vicende della seconda guerra mondiale e la successiva voglia di ripartenza dell’Italia e del mondo.

Brunilde a Venezia.

I bombardamenti, le lacrime e le angosce provocate dal dominio nazifascista, hanno si stravolto la vita di Brunilde, ma grazie a due genitori fuori dal comune, la giovane non perderà mai la voglia di vivere sognare. Questo suo carattere, capace di andare sempre oltre le difficoltà, la porterà appena ventenne a girare il mondo da sola, spinta dalla voglia di sapere e scoprire.

Un padre lungimirante, carico di ingegno, amante del mondo e delle lingue, spronerà sempre la figlia a mettersi in gioco e ad addentrarsi in quel mare in continuo movimento che è la vita.

Ed ecco allora il viaggio in Germania per incontrare l’amica di penna, i lunghi soggiorni, da giovanissima, in Francia e Inghilterra, per le prime esperienze lavorative e per migliorare la conoscenza delle due lingue, proprio come succede ancora oggi a tanti di ragazzi. E poi grazie alle competenze acquisite cameriera per le cabine di lusso sui transatlantici più prestigiosi dell’epoca.

Periodi fatti di giornate stancanti composte da molte ore di lavoro e altrettante di studio. La solitudine, i momenti di sconforto e le ansie, permettono a Brunilde di prendere coscienza di sé, di capire che la vera libertà sta nel cercare di sviluppare al meglio la propria persona e di assumersi le responsabilità per le azioni compiute.

Per Brunilde le angosce fanno parte della vita e ci inducono ogni volta a metterci in gioco, a scoprire che noi stessi siamo fonte di infinite possibilità.

Attraverso questa giovane donna, il romanzo diventa universale, quasi di formazione, aprendosi a ogni lettore in ogni angolo del mondo.

Oltre al desiderio di conoscere, Brunilde possiede un rispetto per le genti che incontra e per i luoghi che visita, oggi quasi perduto. Soffre nel vedere le persone costrette a separarsi per la mancanza di opportunità, non dimenticherà mai l’abbraccio di due giovani innamorati e le loro lacrime poco prima di separarsi.

“…lui stava per partire in cerca di fortuna. Non si staccavano, sembrava volessero strappare al destino ancora qualche secondo… Fu la prima e l’ultima volta che assistetti a un imbarco”.

Brunilde rappresenta un modello da seguire per una società rimasta priva di valori e di senso civico, capace solo di fuggire dai problemi che la affliggono.

La presenza di fotografie originali dell’epoca, scattate dalla protagonista stessa o da chi con lei ha condiviso indimenticabili momenti, ci consentono di stabilire un rapporto quasi famigliare con Brunilde, arricchendo una narrazione molto ben costruita.

La “Grafiche Ponzio Editori”, piccola casa editrice pavese, con una storia più che centenaria, ha saputo realizzare un libro elegante e raffinato sia per colori sia per la qualità del materiale utilizzato, creando un prodotto piacevole da sfogliare.

Oltre all’edizione cartacea, il romanzo è disponibile in formato e-book sulle principali piattaforme di settore, ad un prezzo di 6,99 euro, questa versione risulta per scelta priva di fotografie. 

www.biancamanobook.it, è possibile consultare il sito internet che l’autore ha deciso di creare a supporto del libro, per regalare ai lettori altri frammenti di questa storia, come la voce di Brunilde che racconta in prima persona alcune delle sue più emozionanti avventure. (Per i navigatori di Wall Street Italia codice di spedizione gratuito SPEDYFREE)

di Alessandro Montagna e Roberto Monti