BCE: LASCIA INVARIATI I TASSI DI RIFERIMENTO

5 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Era previsto, ma vale la pena segnalarlo: la Bce, Banca centrale europea, ha lasciato invariati i tassi di interesse.

Nella riunione che si è svolta oggi a Francoforte, la prima del 2000, i banchieri centrali hanno confermato al 3% il principale tasso di interesse a breve termine, il pronti contro termine.

Invariato resta pure il corridoio dei tassi, con limiti al 2% (sui depositi) e al 4; (sui prestiti).

La decisione è in linea con le attese degli analisti che anzi collocano un’eventuale stretta monetaria più in là, nel tempo, verso primavera.