Bankitalia, programma di stabilità come obiettivo disavanzo sotto il 3%

15 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’aggiornamento del Programma di stabilità indica l’obiettivo di portare il disavanzo sotto il 3 per cento nel 2012. A rilevarlo il bollettino economico della Banca d’Italia pubblicato oggi. Nell’aggiornamento del Programma di stabilità presentato dal Governo alla fine di gennaio è stata confermata la previsione di un indebitamento netto del 5,0 per cento del PIL per il 2010. Essa implica un sensibile aumento delle entrate e una netta decelerazione della spesa primaria. Per il 2011 e il 2012 gli obiettivi per il disavanzo indicati nel Programma sono pari, rispettivamente, al 3,9 e al 2,7 per cento del PIL, in coerenza con la scadenza del 2012 richiesta dal Consiglio della UE per rientrare dalla situazione di disavanzo eccessivo.