Bankitalia, in Italia la ripresa economica ancora debole

15 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – In Italia la ripresa economica è ancora debole – Il PIL italiano si è lievemente contratto nel quarto trimestre del 2009. A rilevarlo il bollettino economico della Banca d’Italia pubblicato oggi. A fronte di un ristagno dei consumi e di una ulteriore contrazione degli investimenti (soprattutto di quelli in costruzioni), le esportazioni non hanno confermato la lieve ripresa del terzo trimestre. Nell’insieme della seconda metà dell’anno l’attività economica ha registrato un’espansione modesta rispetto al semestre precedente. I dati più recenti sulla produzione industriale e i risultati delle indagini congiunturali segnalano un’evoluzione più vivace dell’attività nei primi mesi del 2010. Sono migliorati, in particolare, i giudizi delle imprese sull’andamento degli ordini e sulle attese di produzione. La fase di decumulo delle scorte sembra essersi infine esaurita. Segnali di un miglioramento delle aspettative sono emersi anche nel settore delle costruzioni. Il clima di fiducia dei consumatori è tornato tuttavia a peggiorare, riflettendo accresciute preoccupazioni sulla situazione economica e sulle prospettive del mercato del lavoro. La caduta del numero di occupati, che già lo scorso anno si era tradotta in una sensibile contrazione del reddito disponibile, è proseguita nei primi mesi del 2010. La propensione delle imprese a investire risente della riduzione dei profitti e del basso grado di utilizzo della capacità produttiva. Le imprese continuano a segnalare il permanere di difficoltà di accesso al credito, pur se l’irrigidimento delle condizioni di offerta da parte delle banche si è fermato. I fattori alla base della debole dinamica della domanda interna potrebbero pesare sull’intensità e sui tempi della ripresa.