Bankitalia armonizza sistema pagamenti con Germania e Olanda

1 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Da oggi il sistema di compensazione dei pagamenti al dettaglio BI-COMP della Banca d’Italia è interoperabile con il sistema EQUENS, attivo in Germania e Olanda, per il nuovo strumento di pagamento SEPA Direct Debit (SDD). Come già avvenuto con altri strumenti, la nuova interoperabilità consente ai partecipanti a BI-COMP di regolare addebiti diretti paneuropei con gli intermediari che aderiscono a EQUENS, senza dovere partecipare a quest’ultimo e sostenere i relativi oneri amministrativi e finanziari. tal fine è stato concluso un accordo con l’infrastruttura olandese e l’operatore incaricato Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane S.p.A. (ICBPI), che nell’ambito dell’interoperabilità svolge le attività di scambio delle informazioni di pagamento per gli intermediari “residenti”. L’iniziativa si aggiunge a quelle realizzate a novembre scorso dalla Banca d’Italia per consentire alla comunità bancaria di regolare gli addebiti diretti paneuropei sia in ambito domestico in BI-COMP, sia a livello transfrontaliero. In linea con i requisiti fissati dall’Eurosistema per la conformità delle infrastrutture alla SEPA, l’avvio dell’interoperabilità SDD intende dunque ampliare la raggiungibilità cross-border degli intermediari, favorendo il rispetto dell’obbligo comunitario per i prestatori di servizi di pagamento situati nell’area dell’euro di rendersi raggiungibili dal 1° novembre 2010 per gli addebiti diretti disposti in qualsiasi Stato membro.