Banche USA in panico su inchiesta pignoramenti

15 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Seconda sessione di ribassi per le banche statunitensi, che patiscono soprattutto l’inchiesta dell’amministrazione Obama sui pignoramenti di case. Da una serie di controlli sembrerebbe infatti che siano emerse irregolarità nelle modalità con cui gli istituti di credito tornano in possesso degli immobili. La notizia sta mettendo in agitazione soprattutto le grandi banche con ingenti portafogli mutui. A peggiorare la situazione ci ha pensato poi la Standard & Poor’s Equity Research, che ha abbassato il rating sui titoli della Bank of America a “hold” da “strong buy”. Gli investitori hanno così iniziato a vendere a piene mani le azioni dell’istituto, che arretra tra le trenta blue-chips del Dow Jones del 4,72%. Male anche Wells Fargo con una discesa del 2,87%, JP Morgan -3% e Citigroup -2%.