Banche: nel prossimo futuro non ci saranno più le filiali

1 Luglio 2021, di Alessandra Caparello

Il futuro delle banche è quello di non avere più filiali. Ne è convinto il 65% dei dirigenti bancari intervistati per un sondaggio da Economist Intelligence Unit (EIU), in collaborazione con la società Temenos, fra i maggiori player al mondo nel software bancario.

Il sondaggio ha fatto emergere le principale tendenze che emergeranno nel futuro non proprio remoto per gli istituti di credito, evidenziando come la chiusura delle filiali per il Covid-19, le nuove tecnologie e l’aumento della concorrenza del mondo fintech, delle piattaforme di super-app e dei giganti della tecnologia abbiano accelerato la trasformazione digitale.
Nel dettaglio, l’80% ritiene che le banche cercheranno di differenziarsi in base all’esperienza del cliente, mentre il 47% prevede che le proprie attività si evolveranno in veri e propri ecosistemi, già nei prossimi due anni, anche collaborando con terze parti bancarie e non bancarie.

I trend del settore bancario

Le nuove tecnologie saranno il principale motore di cambiamento per i prossimi quattro anni: occhi puntati sul cloud, l’intelligenza artificiale e le API, interfaccia di programmazione di un’applicazione. Inoltre il report rivela anche che le banche stanno concentrando i loro investimenti tecnologici su sicurezza informatica, intelligenza artificiale e cloud computing, e stanno accelerando i progetti di trasformazione digitale.

Per l’81% degli intervistati, la differenza tra il successo delle diverse banche in competizione tra di loro proverrà dal valore prodotto proprio grazie all’intelligenza artificiale. Il report scrive che quasi la metà (47%) dei dirigenti prevede che le proprie attività evolvano in ecosistemi nei prossimi due anni in cui le banche offriranno prodotti e servizi di terze parti, insieme ai propri, a clienti e ad altre organizzazioni finanziari. Chief Strategy Officer di Temenos, Kanika Hope, ha commentato:

 “L’open banking e l’aumento della concorrenza delle grandi tecnologie e dei nuovi operatori stanno inducendo le banche a ripensare i loro modelli di business. Molti ora aspirano a sviluppare ecosistemi digitali che offrano ai propri clienti esperienze più umane e differenziate, utilizzando la potenza del cloud, del SaaS e dell’intelligenza artificiale. Questo rapporto mostra che i banchieri ora capiscono che la tecnologia sarà un fattore abilitante per questi nuovi modelli di business ed è fondamentale per la loro differenziazione competitiva.