Banche italiane: ecco gli istituti dove si risparmia di più

20 Settembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Con con  un costo di 74 euro allo sportello e di 63 per quello online, 74 euro, Ubi Banca si piazza al primo posto tra le banche con costi di gestione piu’ ridotti nella classifica redatta dal Corriere economia, che ha messo a confronto i dieci principali istituti di credito su cuoi operano i correntisti italiani.

Dalla rilevazione emerge che, in Italia, il costo di gestione medio di un conto ammonta a 135 euro annuali per quanto riguarda i conti allo sportello, mentre per quelli online la spesa scende a 104 euro.

Alle spalle di Ubi Banca,  c’è Bnl: 106 euro allo sportello e 83 online. Seguono a ruota Banca Intesa con un costo allo sportello di 115 euro e di 95 per quello online e  Banco Popolare con 119 euro allo sportello e 107 online.

La classifica continua con Mps in quinta posizione: 131 sportello e 113 online: Credem (138 euro allo sportello e 108 online), Banca Carige (158 euro allo sportello e 145 per il conto online); Cariparma (166 euro allo sportello e 127 online). Infine, Unicredit (169 allo sportello e 76 online) e Popolare di Milano (169 allo sportello e 123 online).

L’analisi del Corriere Economia non finisce si qui. Il settimanale economico del Corriere della Sera, mette sotto i riflettori le banche sulla base della solidità finanziaria.

Qui la classifica, redatta considerando i dati semestrali del Cet (rapporto fra il capitale primario di qualità e le attività ponderate per il rischio), vede in testa Mediolanum (20,22%). Seguono, Banco Popolare (14,85%), Bper (14,49%), quindi Credem, Creval, Intesa, Carige, Mps, Mediobanca, CariAsti, Sella.