BANCHE EUROPEE SEMPRE PIU’ INTERESSATE ALLE PMI

1 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Parigi, 1 giu – Le banche europee guardano con sempre maggiore attenzione alle piccole e medie imprese (PMI) e aumentano le iniziative per attrarre i clienti. E’ quanto emerge da uno studio presentato oggi a Parigi da Finalta ed Efma. Più in particolare, lo studio – effettuato all’inizio dell’anno sulla base di un sondaggio presso i top manager di 50 banche di 20 paesi, e reso disponibile in Italia da Equiteam, partner italiano di Finalta – ha evidenziato come il 94% dei manager bancari intervistati siano intenzionati a porre maggiore e crescente attenzione a questo segmento di clientela, generalmente individuato nelle imprese con un fatturato inferiore ai 5 milioni di euro. Viene confermato il primato dei canali tradizionali (filiali e agenzie) nei rapporti commerciali. Sono ancora poche le banche che spingono sui canali diretti (Internet e telefono) per vendere prodotti e servizi alle PMI. Solo il 5% degli istituti interpellati effettua più del 25% delle proprie vendite attraverso i canali diretti, che peraltro non pesano per più del 5% delle vendite per il 66% degli Istituti. Ne consegue la centralità degli incontri diretti con i clienti PMI in agenzia. L’ultimo dato che emerge dalla ricerca è un’attenzione al segmento PMI molto più attento al potenziale dei ricavi conseguibili, che alla riduzione dei costi interni.