Banca Mediolanum, 20 nuovi consulenti nel 2019

20 Marzo 2019, di Alessandro Chiatto

Sono 20 i nuovi professionisti inseriti, tra gennaio e febbraio, nella rete di Family Banker guidata da Stefano Volpato (nella foto), direttore commerciale di Banca Mediolanum. Dei 20 nuovi acquisti, 9 provengono da altri istituti bancari e sono: Alfredo Sangiovanni, Paolo Impagliazzo, Giorgio Vicario, Andrea Vianello, Cristina Ferrari, Luca Miccono, Teresa Carannante, Aldo Benvenuti e Davide Scazzieri.

Il team coordinato da Costante Turchi, regional manager di Lazio, Campania, Sardegna e parte della Basilicata, si rafforza con l’inserimento di due professionisti, entrambi per Napoli: Alfredo Sangiovanni, 58 anni e Paolo Impagliazzo, 34 anni. Alfredo Sangiovanni lascia il ruolo di responsabile rapporti istituzionali che ricopriva in AlpenBank dal 2016. Nel campo finanziario da 1983, Sangiovanni vanta una brillante carriera maturata in diverse società occupando posizioni apicali come, ad esempio, divisional manager Sud Italia per Banca Fideuram, direttore vendite Italia per Ing Group e amministratore delegato in UlnLife. Paolo Impagliazzo lascia il ruolo di capo ufficio che ricopriva per una filiale retail del Banco di Napoli, dove operava dal 2005.

La squadra capitanata da Antonio Cibin, regional manager del Triveneto Est, si irrobustisce con l’ingresso di Giorgio Vicario, 51 anni, operativo su Udine e Andrea Vianello, 57 anni, attivo su Venezia. La carriera di Giorgio Vicario si sviluppa in CiviBank dove ricopre incarichi sia in rete, come consulente affluent, sia in sede, come, ad esempio, responsabile risk management, internal auditor e sviluppo servizi online. Andrea Vianello, in Banca Carige dal 2008, era consulente personale affluent, medesimo ruolo che ricopriva nel gruppo Intesa Sanpaolo.

Il gruppo coordinato da Pier Paolo Zoppi, regional manager di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, si consolida con l’ingresso di CristinavFerrari, attiva su Novara, e Luca Miccono, operativo su Torino. Cristina Ferrari entra in Intesa Sanpaolo nel 1992 e ricopre ruoli sempre più qualificanti fino a diventare direttore di una filiale composta da 14 risorse. Luca Miccono lascia Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, dov’era private banker dal 1993. Teresa Carannante, 51 anni, attiva su Bari, rinvigorisce le fila dei banker capitanati da Walter Morongiu, regional manager della Puglia. Teresa Carannante, consulente finanziario in Banca Popolare di Bari dal 2001 al 2012, lascia il ruolo di private banker che ricopriva in Sanpaolo Invest dal 2012.

Il gruppo di banker in capo a Paolo Scapin, regional manager del Triveneto Ovest, si amplia con l’inserimento di Aldo Benvenuti, 63 anni, operativo su Vicenza. Benvenuti lascia il ruolo di gestore personal privati che ricopriva in Intesa Sanpaolo e negli istituti confluiti in Intesa Sanpaolo stessa, nel corso delle varie fusioni. Davide Scazzieri, 46 anni, operativo su Bologna, rinforza il team coordinato da Andrea Zini, regional manager della Romagna. Entrato in Unicredit nel 2002, Davide Scazzieri lascia il ruolo di gestore titoli e consulente famiglia e privati.