Banca Marche: mancato rimborso prestito, crollano i bond

20 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Alert sui bond di Banca delle Marche, colpiti dalle vendite dopo la notizia del mancato rimborso del prestito di 1,8 miliardi di euro a Credito Fondiario.

Forti smobilizzi sui bond da 180 milioni di euro con scadenza nel giugno del 2017, il cui valore si è dimezzato a 23 centesimi di euro, al minimo assoluto, stando ai dati di Bloomberg. Sell off anche sulle obbligazioni subordinate emesse per 120 milioni di euro con scadenza nel giugno 2016, crollate al minimo di sempre di 26 centesimi.

Il Credito Fondiario ha deciso di “di procedere alla realizzazione ai sensi del D.lgv.170/2004 delle attività finanziarie oggetto della garanzia prevista ai sensi del contratto (obbligazioni senior Banca delle Marche con garanzia dello Stato Italiano e titoli di cartolarizzazione garantiti da crediti ipotecari residenziali e da crediti nei confronti di PMI originati da Banca delle Marche per un ammontare nominale complessivo di euro 2,3 mld), attraverso il graduale collocamento degli stessi sul mercato e conseguente soddisfacimento di quanto previsto dal finanziamento”.

Commissariata da Bankitalia, Banca Marche ha reso noto che, considerato il favorevole momento di mercato “ogni eccedenza nei proventi derivanti dalla vendita di tali attività finanziarie dovrà essere corrisposta a Banca delle Marche”.

Fonte: Bloomberg