Banca Generali: raccolta netta tocca quota 373 milioni a novembre

6 Dicembre 2019, di Mariangela Tessa

Banca Generali ha registrato a novembre una raccolta netta di 373 milioni. Un valore che porta a oltre 4,5 miliardi il saldo da inizio anno.

Il dato del periodo evidenzia un’accelerazione verso le soluzioni gestite tornate da qualche mese al centro dell’attenzione dei risparmiatori. Lo comunica la società, sottolineando che “il dato del periodo evidenzia un’accelerazione verso le soluzioni gestite, tornate da qualche mese al centro dell’attenzione dei risparmiatori”.

I flussi del mese si sono indirizzati prevalente verso i nuovi comparti della sicav di casa lussemburghese la cui raccolta nei comparti retail è di 216 milioni nel mese, 1,9 miliardi da inizio anno (il 42% di tutta la raccolta del periodo).

Si è rafforzato il cambio di passo nel segmento assicurativo dove, a fronte di una leggera contrazione del ramo primo tradizionale, sono continuati i flussi verso i nuovi contenitori assicurativi ibridi di Banca Generali Stile Libero che hanno realizzato 130 milioni di nuovi flussi (462 milioni da inizio anno).

Sul fronte dell’amministrato, la raccolta di novembre è risultata di 224 milioni (768 milioni da inizio anno). Le masse sotto consulenza evoluta (Advisory) sono ulteriormente cresciute raggiungendo i 4,6 miliardi (100 milioni nel mese e 2,3 miliardi da inizio anno).

“Un finale d’anno molto solido – ha sottolineato l’amministratore delegato Gian Maria Mossa – che ci proietta verso la parte alta degli obiettivi di crescita che ci eravamo dati. Il trend positivo degli scorsi mesi sui mercati sta progressivamente riavvicinando le famiglie alla diversificazione degli investimenti tramite soluzioni gestite; e in questo senso la versatilità e qualità della nostra gamma riescono a rispondere al meglio a questi bisogni”. “Nonostante i rischi di volatilità dietro l’angolo – ha aggiunto Mossa – ci aspettiamo un mese di dicembre ancora forte per la raccolta e guardiamo con fiducia alle sfide per la prima parte del nuovo anno”.