Banca del Sud: Unioncamere parte in momento favorevole a rilancio Sud

11 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “Il sistema delle Camere di Commercio ha accolto fin dall’inizio con estremo favore la proposta di partecipare alla costituzione della nuova Banca del Mezzogiorno. Siamo infatti convinti che tra una buona idea di business e il mercato, soprattutto al Sud, la distanza rimanga incolmabile il più delle volte per la difficoltà ad accedere alle risorse finanziarie necessarie. La stessa difficoltà che, ancora oggi, costringe molte imprese fondamentalmente sane, al Mezzogiorno più che altrove, a rinunciare a crescere, compromettendo opportunità di sviluppo e occupazione per interi territori”. Così il Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, a commento della presentazione del progetto operativo che segna la partenza dell’iniziativa del Governo, nella quale l’Unioncamere figura tra i soggetti promotori in rappresentanza delle Camere di Commercio. “La Banca del Mezzogiorno – ha aggiunto il presidente di Unioncamere – ha un significato doppiamente importante per il sistema camerale: da un lato, nasce nel momento in cui la recente riforma assegna alle Camere di Commercio compiti e funzioni specifiche per favorire l’accesso al credito da parte delle Pmi; dall’altro, perché inizierà ad operare in una fase in cui i mercati internazionali mostrano di ripartire e, quindi, potrà risultare particolarmente utile per rilanciare un’economia strutturalmente debole sul piano finanziario come quella del Sud”.