Banca d’Italia, due nuovi provvedimenti su servizi di pagamento

di Redazione Wall Street Italia
25 Febbraio 2010 17:21

(Teleborsa) – La Banca d’Italia ha pubblicato oggi due provvedimenti in materia di servizi di pagamento che riguardano le “Disposizioni di vigilanza per gli istituti di pagamento”, che disciplinano una nuova figura di intermediario abilitato a prestare i servizi di pagamento, su base armonizzata, in tutta l’Unione europea. Agli istituti di pagamento si applicherà un regime di controlli basato su requisiti patrimoniali minimi, requisiti di onorabilità e professionalità degli esponenti aziendali e di onorabilità dei partecipanti, adeguata struttura organizzativa. Il provvedimento entrerà in vigore il 1° marzo p.v.. I provvedimenti riguardano inoltre l’adesione degli istituti di pagamento all’Arbitro Bancario e Finanziario e le disposizioni relative alla trasparenza dei servizi e delle operazioni di pagamento che i prestatori di servizi di pagamento devono osservare, adeguando la documentazione di trasparenza e i contratti entro il 30 aprile prossimo. Nei limiti consentiti dalla direttiva per i servizi di pagamento sono previste regole omogenee rispetto a quelle stabilite per gli altri servizi bancari e finanziari. Ciò consente di disporre di un quadro normativo uniforme e di estendere al settore dei servizi di pagamento le principali innovazioni della normativa sulla trasparenza in termini di chiarezza e confrontabilità delle informazioni, obiettivo particolarmente importante soprattutto in quanto il servizio di pagamento è spesso commercializzato assieme a un conto corrente. Il completamento del quadro normativo consente ora il concreto avvio dell’operatività degli istituti di pagamento.