Banca centrale danese taglia tassi per terza volta in 10 giorni

29 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – La Banca centrale della Danimarca – Danmark’s Nationalbank ha tagliato il tasso di interesse sui certificati di deposito emessi a favore della banche danesi di 0,15 punti allo -0,50%.

Restano invariati tutti gli altri tassi di politica monetaria compreso quello di rifinanziamento pari allo 0,05%. Lo comunica una nota della banca centrale. E’ il terzo taglio dei tassi consecutivo in appena dieci giorni.

Nel comunicato si legge che: “a partire dal 30 gennaio del 2015, il tasso di interesse sui certificati di deposito è ridotto dello 0,15% a -0,50%. Il tasso sui prestiti e il tasso di sconto rimangono invariati”.

La decisione di intervenire in modo aggressivo sui mercati è stata presa per impedire eccessive oscillazioni della corona danese nei confronti dell’euro, dopo la decisione shock della Swiss National Bank e dopo il bazooka monetario della Bce.

Stando a quanto riporta Reuters, immediato è stato l’indebolimento della corona; il cambio è sceso a 7,4452 corone per euro dopo i 7,4440 precedenti all’annuncio del taglio, per poi recuperare terreno a 7,4438 corone.