Auto blu: Codacons, non basta dimezzare il costo

14 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – “Il costo sostenuto in Italia per le “auto blu’ rappresenta un immane spreco di denaro pubblico e uno schiaffo in faccia a quelle famiglie che con difficoltà arrivano alla fine del mese’. Lo afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi, commentando i dati forniti oggi dal Ministro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta. “Il numero di auto blu in Italia è incredibilmente esagerato, specie se messo a confronto con quello degli altri paesi europei. Non basta dimezzare il costo sostenuto dallo Stato per tali vetture – prosegue Rienzi – per tornare alla normalità e a valori decenti occorre portarlo a 1/5 di quello attuale che, ricordiamo, è pari 4 miliardi di euro l’anno’. Il Codacons ricorda infine che mentre in Italia sono circa 90.000 le auto della Pubblica Amministrazione, all’estero la situazione è assai diversa, e vede la Francia guidare la classifica con 65mila auto blu, seguita da Gran Bretagna 55mila, Germania 54mila e Spagna 44mila.