Asta: raddoppiati i tassi sui Bot a 1 anno

12 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Raddoppiati i tassi sui Bot a un anno, che sono stati collocati oggi dal Ministero dell’economia e delle finanze, per un valore di 6,5 miliardi di euro.

I rendimenti sono saliti allo 0,027% dallo 0,013% dell’ultima emissione.

La domanda è stata stata pari a 11,7 miliardi di euro per un rapporto bid-to-cover, ovvero di copertura, pari a 1,81.

Dopo quello che gli operatori hanno definito un buon risultato dell’asta, sul secondario il reditto fisso italiano è tuttavia sempre pesante in tarda mattinata, in linea con tutto il comparto europeo e replicando l’andamento visto già la seduta della vigilia.

I trader interpellati da Reuters parlano di prese di profitto sui Btp, che “ricalcano il calo del Bund”. “Chi ha comprato Bund ha realizzato ottimi guadagni e ora prende prende profitto consapevole che i livelli visti in precedenza erano esagerati”, sintetizza un operatore di una grande banca italiana.

Attorno alle 12.30 il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 116 punti base, in linea con i 117 del finale di seduta e, in parallelo, il tasso del decennale sale a 1,88% dall’1,76% dell’ultima chiusura.

Maggiormente penalizzata, come visto nelle ultime sedute, la extra lunga della curva, con il 30 anni che cede oltre 3 punti e il tasso che si riporta a ridosso della soglia del 3%.

(Lna-DaC)