Asia Pulp & Paper (APP) invita a discernere i fatti dalla finzione sulla protezione delle fores

14 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Asia Pulp & Paper Group (APP) ha chiesto a WWF International di dissociarsi dal rapporto della ONG con sede a Sumatra “Eyes on the Forest” (EOF) che contiene delle accuse “chiaramente false” in merito alle attività del gruppo. PT. RUAS UTAMA JAYA: Legal Concession & Set-asides (Photo: Business Wire) Il Fondo Mondiale per la Natura (World Wildlife Fund, WWF) ha pubblicato e promosso un nuovo rapporto a cura dell’EOF che affermerebbe che Asia Pulp & Paper stia convertendo alcune parti della riserva di Senepis per la protezione delle tigri di Sumatra in piantagioni di legname per cellulosa, pubblicando anche ‘mappe satellitari’ della concessione gestita dal fornitore di APP, PT Ruas Utama Jaya (RUJ), che mostrerebbero il ‘disboscamento (di) foresta tropicale all’interno del Santuario delle Tigri di Senepis’. Tuttavia, è stato dimostrato attraverso cartine ufficiali governative che queste accuse sono totalmente false. Asia Pulp & Paper ha pubblicato le mappe ufficiali della concessione, che mostrano che le immagini incluse nel rapporto EOF sono effettivamente della concessione legalmente gestita da RUJ ma ALL’ESTERNO del Santuario delle Tigri di Senepis. Una recente audit indipendente e super-partes1 sulla concessione di RUJ mostra che l’area di conservazione forestale preservata da RUJ è di circa 50% maggiore di quanto richiesto dal Governo dell’Indonesia per la zona. Il Managing Director di Asia Pulp & Paper, Aida Greenbury, ha dichiarato: “Le gravi accuse perpetrate da EOF sul Santuario delle Tigri di Senepis sono errate sotto ogni aspetto. La mappa governativa che abbiamo pubblicato mostra che le immagini divulgate da EOF provengono non da aree all’interno del santuario, bensì da una concessione legale per legname da cellulosa gestita da uno dei nostri fornitori. Abbiamo anche pubblicato foto del reale Santuario delle Tigri di Senepis che mostrano come il denso e naturale manto forestale sia ben conservato.” “Ora chiediamo al WWF, una ONG con buona reputazione a livello internazionale, di prendere le distanze da questo rapporto inaccurato e senza fondamenti scientifici che non è di aiuto alcuno per coloro che veramente intendano prendersi cura dell’ambiente, della fauna e della flora selvatica di Sumatra.” Aida Greenbury ha aggiunto che lo sviluppo forestale in Indonesia implica un insieme complesso di istanze sociali e ambientali, tra le quali in particolare gli insediamenti illegali, che minacciano sia l’integrità delle foreste sia la sostenibilità delle aree di piantagione. “I nostri fonitori di legname giocano un ruolo fondamentale nel supporto alla soluzione di problematiche sociali e nell’arginamento degli insediamenti illegali nelle aree protette, che rappresentano uno dei veri problemi per l’ambiente nell’area di Sumatra,” ha proseguito la Greenbury. Il rapporto EOF contiene anche un numero di errori di base fattuali che pongono ulteriori quesiti sulla credibilità dello studio e sulla conoscenza da parte degli autori dello stesso. Per esempio: Asserire che la legge indonesiana proibisce la conversione di torbiere ‘profonde più di 3 metri’. Il Decreto che regola lo sviluppo delle piantagioni arboricole dichiara: “Una torbiera consiste in una terra che contiene torba con uno spessore più profondo o uguale a 3 metri ubicata a monte di fiume o acquitrino”. Ciò è stato chiaramente stabilito dal Governo nei macro e micro-principi di delineamento. Accusare APP di non possedere alcuna ‘certificazione di terza parte indipendente e credibile per dimostrare (la sua) sostenibilità’. Di fatto, APP è regolarmente controllata e certificata sulla gestione sostenibile delle foreste da molte autorità e certificatori ambientali a livello mondiale– tra i quali: la società ginevrina SGS; TUV; AFNOR, la società di revisione mondiale i cui revisori francesi sono responsabili ufficiali del controllo del marchio europeo ‘EcoLabel’; PHPL, lo standard indonesiano per la gestione sostenibile delle foreste; LEI, lo standard indonesiano ad adesione volontaria per la gestione sostenibile delle foreste; e la Catena di Custodia PEFC, il più esteso programma di certificazione forestale al mondo. Asserire che le “zone di protezione della flora e della fauna selvatica” di APP a Riau e Jambi siano inferiori ai 50.000 ettari. Di fatto, l’area preservata dai fornitori di APP e destinata alla conservazione forestale è superiore ai 200.000 ettari a Riau e Jambi, che è di oltre il 70% più estesa di quanto sia richiesto dalle leggi e normative indonesiane. APP e i suoi fornitori sono attivi nella gestione di queste aree di conservazione per supportare la più ampia tutela del territorio nei terreni delle sue concessioni. Aida Greenbury ha concluso: “APP è sempre disponibile a collaborare con le ONG su tutte le questioni che riguardano la gestione sostenibile delle foreste sempre che ciò sia fondato su una discussione costruttiva con basi scientifiche. Crediamo anche nel principio di apertura al dialogo e invitiamo tutte le parti interessate a controllare le nostre attività.” Per ulteriori informazioni sulle iniziative di sostenibilità di Asia Pulp & Paper vi invitiamo a visitare www.rainforestrealities.com. Il Santuario delle Tigri di Sumatra di Senepis: Il Santuario delle Tigri di Sumatra di Senepis si estende su una superficie di 110.000 ettari nella provincia di Riau a Sumatra. Destinando 106.000 ettari di area forestale produttiva al santuario delle tigri, i fornitori di legname di APP e altri concessionari stanno contribuendo in maniera significativa alla sopravvivenza della specie aumentando la superficie delle riserve per la flora e la fauna selvatica. La creazione di un santuario per le tigri all’interno di piantagioni forestali è una iniziativa pioneristica.. Il Santuario delle Tigri di Sumatra di Senepis è composto da: Area centrale: 106.000 ettari = 90.956 dalla concessione di PT Diamond Raya Timber + 15.025 ettari dalla concessione del fornitore di legname di APP Corridoio di protezione dal fornitore di legname di APP: 4.325 ettari. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido. 1. Rapporto Ufficiale di Analisi completato nel dicembre 2011 ed effettuato da società di revisione indipendente e selezionata dagli organi governativi competenti per il controllo obbligatorio del rispetto dello Schema di Gestione Sostenibile delle Foreste del Governo dell’Indonesia Galleria Fotografica/Multimediale Disponibile: http://www.businesswire.com/cgi-bin/mmg.cgi?eid=50105217&lang=it

APP IndonesiaAniela Maria, (62-21) 392 9266-69 interno 2303Responsabile, Coinvolgimento StakeholderAniela_Maria@app.co.idoppureCohn & WolfeNaomi Bata, 312-596-3332Vicepresidente, Cellulare: 630-788-6507naomi.bata@cohnwolfe.comoppureRegno UnitoCohn & Wolfe Media Team E-mail: app.ukteam@cohnwolfe.com