Asia mista e Tokyo in rosso, Shanghai rientra col botto

8 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Sessione mista per le principali piazze asiatiche che, come Wall Street, preferiscono attendere buone nuove dall’Ovest. In particolare sulla borsa di Tokyo continua a pesare la forza dello yen. Allo stesso tempo molti investitori hanno preferito non prendere posizione in vista del lungo week end, dato che lunedì la piazza nippoinca resterà chiusa per festività. L’indice Nikkei ha chiuso le contrattazioni con una flessione dello 0,50% a 9.636 punti mentre il Topix è sceso dello 0,36% a 843 punti. Tra le altre borse asiatiche Seul ha limato lo 0,28% a 1.895 punti, Taiwan lo 0,48% a 8.244 punti. A due velocità le altre piazze che chiuderanno più tardi le contrattazioni, con Hong Kong che avanza dello 0,75%, Bangkok dello 0,18%. Piatte Singapore e Kuala Lumpur, mentre Jakarta lima lo 0,72%. Ritorno in grande stile per Shanghai dopo alcuni giorni di chiusura per festivitò nazionale. La piazza cinese ha riportato un guadagno del 3,4% trainata dal comparto delle commodities e da quello immobiliare. Tra l’altro Moody’s Investors Service ha posto il rating sui bond governativi sotto osservazione per un possibile upgrade.