Apple investe in Tesla, Buffett: “Pessima idea”

31 Agosto 2018, di Alessandra Caparello

Sostengo qualsiasi cosa faccia Tim Cook ma investire in Tesla è una pessima idea. Così il leggendario investitori e amministratore delegato di Berkshire Hathaway Warren Buffett nel corso di un’intervista alla Fox.

“Sostengo qualsiasi cosa faccia Tim Cook, ma penso che sarebbe una pessima idea entrare nel business dell’auto.”

Nei giorni scorsi sono state pesanti le indiscrezioni su un forte interesse da parte di Apple verso l’azienda guidata dall’istrionico Elon Musk. Alcune fonti di stampa hanno parlato di una vera e propria acquisizione di Tesla da parte del colosso di Cupertino  anche se per molti analisti, tra cui Gene Munster di Loup Ventures, un accordo in tal senso sarebbe del tutto improbabile.

Da qualche tempo Apple avrebbe in cantiere un progetto di guida autonoma, soprannominato “Project Titan,  lanciato nel 2014, e arrivato ad includere più di 1.000 ingegneri, molti dei quali assunti da Tesla. Ma l’investimento in Tesla per  l’oracolo di Ohama, il secondo più grande detentore di azioni Apple con una quota del valore di circa $ 56 miliardi, sarebbe una “pessima idea”. E l’investitore miliardario lo sa bene: insieme al suo amico e socio di lunga data di Berkshire, Charlie Munger, Buffett ha investito molto in BYD, uno dei maggiori produttori cinesi di auto elettriche tanto che la sua Berkshire Hathaway possiede circa l’8% di BYD.

“Non è un affare facile. Puoi vincere nel settore auto un anno e perdere poi il prossimo. Hai una dozzina di grandi compagnie là fuori con tante risorse che continueranno a venire e copieranno quello che fai. “