Ansaldo Sts, asse con le ferrovie di Mosca

28 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

I vertici di Finmeccanica, delle Ferrovie Russe (Rzd) e dell’istituto Scientifico Nazionale Russo (Vniias), hanno siglato ieri a Sochi un accordo di cooperazione nel settore dei Sistemi di Segnalamento Ferroviario, per la realizzazione di un nuovo sistema di segnalamento ferroviario realizzato da Ansaldo Sts. E’ quanto si legge in una nota del gruppo di piazza Montegrappa. Il nuovo sistema di segnalamento ferroviario sarà utilizzato sulle linee e stazioni ferroviarie russe esistenti.
“Caratteristica di questo innovativo sistema, che ha avuto l’approvazione tecnica da parte del Vniias – denominato Radio Block Centre (Rbc) e utilizzato già sulla rete ad alta velocità italiana – è di essere adattabile a tutta la rete ferroviaria russa e utilizzabile – si legge in un comunicato – per ogni tipologia di traffico: tanto sulle linee a media intensità quanto su quelle ad alta velocità . La tecnologia Rbc consente di aumentare la sicurezza dei sistemi esistenti e la velocità dei treni, sia merci che passeggeri. I treni – prosegue la nota – saranno in comunicazione continua con i centri di controllo, tramite sistemi radio realizzati da Selex Communications, società di Finmeccanica, mentre la loro localizzazione sarà resa possibile da tecnologie satellitari fornite da Telespazio, una società” che fa capo all’italiana Finmeccanica e alla francese Thales.
Commentando l’intesa, il presidente e amministratore delegato del gruppo Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini, ha sottolineato come “l’accordo sottoscritto conferma le ottime relazioni che il gruppo Finmeccanica ha avviato in Russia. Paese – aggiunge il numero uno di Piazza Montegrappa – che ha ripetutamente manifestato notevole interesse per la tecnologia italiana. E ci rafforza nella convinzione di poter sviluppare ancora importanti progetti di cooperazione industriale”.
La firma fa seguito a una serie di accordi sottoscritti sin dal 2005 nel settore dei trasporti tra Finmeccanica e la Federazione Russa, l’ultimo dei quali risale allo scorso mese di marzo quando a Bari, durante il vertice italo-russo, Guarguaglini e il presidente delle Ferrovie Russe, Vladimir Yakunin, hanno firmato un’intesa di collaborazione industriale che prevede anche interventi da parte della Selex Sistemi Integrati, società di Finmeccanica, per l’implementazione dei sistemi Safety & Security sulle linee ferroviarie russe.
d.r.