Anfia ed Unrae, giugno fiacco per vendite veicoli commerciali

7 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Continua l’andamento particolarmente depresso del mercato dei veicoli commerciali con portata fino a 3,5 tonnellate. In giugno, secondo i dati statistici provvisori resi noti da Anfia ed Unrae, le consegne a clienti sono state 16.703 con una crescita del 3,71%. Questo risultato è soltanto apparentemente positivo perché il confronto si fa con un giugno 2009 in cui si registrò un calo delle vendite di ben il 21,3%. Il mercato dei commerciali è dunque ancora in serie difficoltà. Gli incentivi del 2009 avevano contribuito a contenere le perdite negli ultimi mesi dello scorso anno e hanno dato un certo impulso alle vendite del primo trimestre di quest’anno che ha chiuso con una crescita del 26% da confrontarsi però con un calo del 33,5% dello stesso periodo dello scorso anno. La spinta degli incentivi si è però esaurita con marzo e da aprile le vendite di commerciali ristagnano sui livelli molto depressi della prima parte del 2009. Fortemente negativo è anche il quadro che emerge nell’inchiesta congiunturale trimestrale condotta dal Centro Studi Promotor Gl events. In giugno forti preoccupazioni ha destato la raccolta di ordini che è stata giudicata su bassi livelli dall’80% dei concessionari, mentre la redditività delle vendite viene ritenuta insoddisfacente da ben il 74% degli operatori. Negativo anche il quadro delle attese per l’evoluzione del mercato nei prossimi mesi. Soltanto il 12% dei concessionari prevede infatti un recupero della domanda, mentre il 48% ipotizza vendite stabili sui livelli attuali e il 40% si attende nuove contrazioni del mercato.