ANCORA INDISCREZIONI SU DEUTSCHE TELEKOM E SPRINT

1 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Secondo il domenicale “Welt am Sonntag”, in un’anticipazione diffusa oggi, il colosso tedesco della telefonia sta trattando per una completa fusione con l’americana Sprint.

Ma la parola definitiva e ufficiale sull’interesse di Deutsche Telekom deve attendere il prossimo 4 luglio. Fino ad allora infatti sono ancora in essere i piani di fusione di Sprint con Worldcom, anche se sono stati bloccati dall’Autorità sulla concorrenza.

La transazione dovrebbe ricalcare il modello messo in atto da DaimlerChrysler, ovvero con uno scambio di azioni.

Deutsche Telekom possiede già il 10% del settore telefonia mobile di Sprint e il 6% della rete fissa.

Sprint, la terza società americana di telefonia, fattura 17 miliardi di dollari.

L’operazione avrebbe un costo di 240.000 miliardi di lire.