Anche i più ricchi si preparano ad una probabile recessione: ecco come

17 Settembre 2019, di Alessandra Caparello

Alcuni indicatori economici avvertono che una recessione può essere imminente e di fronte a questo stato di cose, nonostante molti consulenti consiglino di non alterare il proprio portafoglio in reazione al mercato, alcune persone che godono di un patrimonio molto alto, in gergo High Net Worth, stanno spostando la loro fortuna per ridurre i rischi. Business Insider ha intervistato alcuni pianificatori finanziari degli Stati Uniti per scoprire come gli ultra ricchi si stanno preparando alla possibilità di una recessione.

Ecco nel dettaglio le cinque strategie che gli ultra ricchi stanno mettendo in pratica per prepararsi alla recessione, secondo i loro pianificatori finanziari.

Abbandonano le obbligazioni

Le obbligazioni a breve termine hanno offerto agli investitori rendimenti più elevati rispetto  a quelle a lungo termine da quando la curva dei rendimenti si è invertita in agosto. La curva dei rendimenti invertita non è solo un indicatore importante di un’economia in contrazione, secondo Steven Kaye, pianificatore finanziario e CEO di AEPG Wealth Strategies. “Le obbligazioni offrono attualmente poco valore, tranne che per la zavorra del portafoglio”, ha detto Kaye a Business Insider. Ridurre l’esposizione alle obbligazioni riduce anche l’esposizione alle fluttuazioni dei tassi di interesse e del mercato complessivo, ha detto Kaye, due cose che si verificano durante la recessione.

Accumulano contanti

Secondo un altro esperto, Samuel Boyd  di Capital Asset Management, avere liquidità è un modo molto popolare per garantire di avere più denaro durante la recessione. “La chiave per sopravvivere e prosperare in qualsiasi recessione è l’accesso alla liquidità”, ha detto Boyd.

Più ETF per proteggere la ricchezza da rischi inutili

Per gli ultra ricchi, gli ETF (Exchange Traded Fund) offrono un modo meno rischioso per rimanere sul mercato in un contesto di maggiore volatilità delle azioni. “Se si vuole rimanere a investire in azioni fino a quando non si avverte maggiormente la sensazione di recessione, allora si potrebbe passare agli ETF indicizzati, agli ETF a bassa volatilità” sottolinea un altro esperto.

Stanno saldando i debiti

Anche senza riallocare i portafogli in previsione di una correzione del mercato, gli ultra ricchi stanno cercando di saldare i loro debiti, mentre i tassi di interesse rimangono relativamente bassi. Così Jared Friedman, pianificatore finanziario di Redwood Planning sottolineando come i suoi clienti stiano pagando qualsiasi debito extra e risparmiando più soldi.

Smettono di giocare sul mercato

Alla fine, però, la cosa migliore che gli investitori con alto patrimonio netto possano fare per i loro portafogli potrebbe non essere nulla, ha detto un altro consulente a Business Insider. “Ho ricevuto alcune domande da questi clienti sulla loro attuale allocazione e su come i diversi scenari di mercato avranno un impatto sui potenziali rendimenti “, ha detto Smith. “Ribadisco che la cosa più importante che possono fare per massimizzare la probabilità di raggiungere gli obiettivi a lungo termine è attenersi al loro piano e non cedere alle emozioni”.