Amazon: chi è Andy Jassy, il nuovo ceo che prenderà il posto di Bezos

5 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

La notizia è arrivata il 2 febbraio 2021: Jeff Bezos, fondatore e numero uno di Amazon, ha reso noto che, a partire dal terzo trimestre, il nuovo ceo del colosso americano dell’ecommerce  sarà Andy Jassy, amministratore delegato di Amazon Web Services, la società del gruppo Usa che si occupa di fornire sistemi di cloud computing.

L‘annuncio a sorpresa è arrivato in concomitanza con la diffusione della trimestrale record del gruppo che, spinto dalla pandemia, ha archiviato gli ultimi tre mesi dell’anno con ricavi in aumento del 44% a 125,5 miliardi di dollari e un utile netto di 7,2 miliardi.

Chi è il nuovo timoniere di Amazon

Classe 1968, nato a Scarsdale, un sobborgo nello Stato di New York, Jassy, si laurea all’università di Harvard, dove consegue inoltre un MBA.

Jassy entra in Amazon del 1997 come responsabile del marketing e nel 2003, assieme a una squadra di 57 persone, fonda Amazon Web Services, di cui è stato nominato vicepresidente per poi diventarne amministratore delegato nell’aprile 2016.

“Ho dato il mio ultimo esame ad Harvard il primo venerdì di maggio del 1997. Il lunedì dopo ho cominciato a lavorare ad Amazon” racconta.

Un veterano dell’e-commerce, dunque, che conosce a fondo quasi dagli albori la cultura del gruppo e si è fatto le ossa come erede indiscusso di Bezos, di cui è braccio destro di lunga data.

“Da Jeff ho imparato che l’innovazione è complicata” ha raccontato Jassy in un podcast della Harvard Business School. “Il processo non è così lineare. È disordinato, ci vogliono molte deviazioni, a volte finisci in vicoli ciechi”.

Jassy, il cui patrimonio netto a novembre 2020 è stato stimato in 377 milioni di dollari, oltre al suo ruolo in Amazon, Jassy è anche, tra le varie cose, uno dei proprietari della squadra di hockey su ghiaccio dei Seattle Kraken.