ALTROCONSUMO: CALA LA FIDUCIA DEI RISPARMIATORI

2 Ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 2 ott – A settembre 2007 la fiducia dei risparmiatori italiani sul futuro dell’economia è diminuita, pur non traducendosi in timore. E’ ciò che emerge dai risultati dell’ultima rilevazione dell’indice di Soldi Sette, realizzata da Altroconsumo. Il valore dell’indice, che registra ogni tre mesi le aspettative sul futuro dell’economia e degli investimenti e può oscillare da un massimo di 200 – sfrenata euforia, e un minimo di 0 – pessimismo assoluto, si è portato a 102 da quota 111,5 di tre mesi fa. “Prezzo del petrolio che si infiamma, l’euro che continua a rafforzarsi mettendo a rischio le esportazioni, stime di crescita economica in riduzione: tutti elementi di preoccupazione verso i quali è difficile restare impassibili” afferma Vincenzo Somma, direttore di Soldi Sette, settimanale finanziario di Altroconsumo. La paura non ha ancora prevalso: l’indice si trova ancora in una zona di ottimismo, e la sostanziale stabilità dell’indicatore che riflette l’intenzione di puntare sulle azioni, passato da 102,2 a 101,3, esprime razionalità nell’approccio agli investimenti. Le prospettive di crescita economica sono sì diventate più opache, ma nelle ultime settimane i mercati hanno complessivamente scontato il nuovo scenario con una riduzione dei prezzi, col risultato che la convenienza a investire non è variata rispetto a tre mesi fa. La rilevazione dell’Indice di Soldi Sette è effettuata trimestralmente, attraverso un campione di risparmiatori, intervistati telefonicamente sulle aspettative di evoluzione della propria situazione finanziaria nei dodici mesi successivi.