Alert: rumor Grecia sull’ipotesi elezioni anticipate

25 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – “Non ci sono piani per indire elezioni anticipate. Questi rumor sono infondati”. Così ha detto all’agenzia di stampa Dow Jones Newswires un funzionario del governo di Atene, rispondendo alle indiscrezioni secondo cui lo stesso governo starebbe pensando di far tornare i cittadini alle urne.

Le speculazioni sono state alimentate dall’attesa per la riunione prevista a fine giornata tra il primo ministro della Grecia George Papandreou e il presidente Karolos Papoulias, il giorno dopo che il principale partito dell’opposizione ha bocciato le nuove misure di austerity sui conti pubblici proposti dal premier.

Tuttavia, in un clima di tanta incertezza, nonostante la smentita, le indiscrezioni aumentano e alcuni giornali greci hanno anche reso noto che il governo starebbe considerando il lancio di un referendum sullo stesso piano che ieri è stato bocciato dall’opposizione.

I rumor continuano a far rimanere sotto pressione l’euro, che si attesta in ribasso a New York a quota $1,4049, confermando la volatilità del momento e il rafforzamento del dollaro.