AL CONSIGLIERE DI STATO 2000 EURO PER UN GIORNO DI LEZIONE

8 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 8 giu – Un lavoratore del Tar oltre allo stipendio, percepisce circa 35 euro al mese come compenso per la produttività mentre lo straordinario viene remunerato con cifre di circa 9 euro all’ora se si tratta di un funzionario; di 5 se è un impiegato. Di altro tenore – si legge in una nota del sindacato Ugl Ministeri – sono gli importi che magistrati amministrativi e consiglieri di Stato percepiscono per centinaia di docenze e incarichi. “Tanto per fare degli esempi una docenza per una sola lezione di 8 ore all’Università Federico II° di Napoli viene pagato, al Consigliere di Stato incaricato, anche 2000 euro. Per partecipare, invece, come relatore in un progetto di due giorni del Ministero degli Esteri, il compenso riconosciuto ad un uditore giudiziario del Tar è di 350 euro al giorno”. “Esempi come questi – spiega il segretario nazionale del sindacato, Paola Saraceni – se ne possono fare a centinaia perché sono tutti registrati con puntualità e precisione”.