Adobe sotto attacco: 2,9 milioni di clienti a rischio

4 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il software della famosa azienda americana Adobe, nota soprattutto per i suoi prodotti di video e grafica digitale, è stato violato da alcuni hacker lo scorso giovedì, compromettendo i dati di circa 2,9 milioni di clienti.

Il Guardian riporta le parole del principale della sicurezza di Adobe, Brad Arkin: “La nostra indagine indica che attualmente diverse password sono state criptate. È possibile che oltre alle informazioni sui nostri clienti siano state criptate anche i numeri delle carte di credito e altre informazioni”

Ma la paura principale per gli esperti della sicurezza riguarda il furto del codice sorgente, usato per creare versioni illegali dello stesso software o per sottrarre e commerciare segreti industriali.

Al momento Adobe sta ripristinando, come precauzione, le password dei clienti per aiutare a prevenire l’accesso non autorizzato agli account.
Oltre al ripristino della password per gli account colpiti, Adobe si è offerta di pagare per un anno il servizio di protezione aggiuntiva da addebiti non dovuti sulle carte di credito, in quei paesi dove tale servizio esiste.