ADESSO POSSUMUS

27 Febbraio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 27 feb – Il cardinale Javier Lozano Barragan assicura che la Chiesa ha apprezzato il piano di rilancio del governo Prodi. “È una scelta sana, degna di fede e meritevole di attenzione, l’aver messo la famiglia al centro dell’attenzione programmatica del governo senza nessuna menzione su coppie di fatto, pacs o unioni omosessuali” afferma il “ministro della Salute” vaticano in una intervista a Repubblica. La “benedizione” è seguita da un auspicio: “Ora speriamo, fiduciosi, che alle parole seguano i fatti, a partire dalle dichiarazioni che il premier farà davanti ai senatori per il voto di fiducia”. L’alto prelato messicano ritiene che nei 12 punti programmatici stilati dal premier abbiano “un’impostazione sana”. In particolare,”il riferimento alle politiche della famiglia è una buona base di partenza” che recupera il senso della “ stessa Costituzione italiana”, nella quale “la famiglia basata sul matrimonio è un valore per tutta la società che merita di essere seguito, promosso e valorizzato”. Infine, dice Barragan, quello delle coppie di fatto è un capitolo che resta aperto, ma sul piano dei diritti individuali per i quali occorre certamente studiare strade nuove, nuove vie di diritto, pensando magari a un codice civile più rinnovato proprio rispetto ai diritti di ciascun singolo cittadino, senza discriminazioni per nessuno”. Ma il cardinale conclude ribadendo che non si possono progettare in futuro “matrimoni di serie B e, tantomeno, matrimoni tra omosessuali”.